menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alert System, al via il sistema per informare i cittadini in caso di emergenze

E' stato presentato in municipio dal sindaco Federico Pizzarotti Alert System, sistema agevole e tempestivo per informare i cittadini dei cambiamenti alla viabilità, chiusura scuole e calamità. Sul sito del comune il banner per iscriversi

Informare i cittadini in tempo reale, è questo l'obiettivo dell'Amministrazione che si è dotata di un sistema efficace, denominato Alert System, un servizio di informazione telefonica in grado di avvisare la popolazione in caso di allerta e per veicolare qualsiasi altra informazione in merito a modifiche alla viabilità, chiusura delle scuole, o sospensione dei servizi. Solo il sindaco ed il comandante della polizia municipale potranno attivare il sistema di allerta. Alert System è stato presentato questa mattina, durante una conferenza stampa, dal sindaco Federico Pizzarotti, dall'amministratore delegato di BT Enia Telecomunicazioni Spa Alessandro Dall'Olio e da Paola Balestri responsabile marketing di Comunicaitalia.

“Giovedì prossimo – ha anticipato il sindaco Federico Pizzarotti – effettueremo la prima chiamata con questo sistema. Si tratta della cosiddetta chiamata zero in cui informeremo i circa 83 mila cittadini, di cui abbiamo il numero di telefono fisso o cellulare a disposizione, dell'attivazione del nuovo sistema, un sistema agevole per fornire aggiornamenti in tempo reale che possono interessare le modifiche alla viabilità, l'accesso alle scuole in caso di nevicate, ma anche comunicazioni relative alle varie emergenze che si possono di volta in volta presentare”. L'auspicio del sindaco è che i cittadini sfruttino questo nuovo sistema. Per i cellulari è possibile iscriversi sfruttando il banner del Comune presente nel sito.

Alessandro Dall'Olio, amministratore delegato di BT Enia Telecomunicazioni, ha sottolineato la tempestività con cui è possibile operare attraverso il nuovo sistema che “rappresenta uno strumento volto a migliorare la comunicazione fra Amministrazione comunale e cittadini in tempo reale”.

Paola Balestri, responsabile marketing di Comunicaitalia, ha illustrato la funzionalità del sistema che permette di suddividere i numeri di telefono a disposizione dell'Amministrazione in liste anche geolocalizzate in modo da poter avvisare, per esempio, gli abitanti di una via, di un quartiere, di coloro che usufruiscono di certi servizi. Il numero del Comune che comparirà sui cellulare è lo 05214521. E' possibile scaricare l'App di Alert System che permette di essere collegati al sistema ed anche di avere a disposizione in modo immediato diversi riferimenti telefonici per le emergenze e norme comportamentali da seguire nel caso in cui si verifichino. Alert System è stato pensato per potere essere usato da tutti i cellulari anche quelli di vecchia generazione grazie alla funzione APP NON APP.

Il nuovo servizio è fornito dalla società Comunicaitalia ed è basato su una struttura tecnica, di BT Enìa Telecomunicazioni Spa, distribuita su 26 centrali telefoniche con la possibilità di effettuare 200.000 chiamate ogni ora.

L'Amministrazione potrà veicolare il messaggio di allarme sia ai 33 mila telefoni fissi forniti dal Ministero dell'Interno, a cui si aggiungono altri 50.000 numeri di telefoni fissi e mobili a disposizione del Comune, e tutti coloro che desidereranno iscriversi al servizio.

Per chi intende iscriversi a questo tipo di servizio è possibile farlo direttamente dal sito del Comune oppure attraverso l'App dedicata. La novità di maggior rilievo legata a questo sistema di allerata è, infatti, la APP NON APP, per cui chiamando il numero verde gratuito 800.18.00.28 si riceverà un sms con il link per poter visualizzare il contenuto della APP sul normale browser del cellulare. In questo modo anche i telefoni non compatibili con le app dei vari store, potranno comunque usufruire del servizio.

Alert System ha la possibilità di creare liste di utenti telefonici del Comune per poter raggiungere in modo efficae e mirato anche alcune categorie di cittadini, per esempio, quelli che abitano in un determinato Quartiere, oppure coloro che hanno i bambini che frequentano le scuole.

Le liste, infatti, possono essere geolocalizzate in frazioni, quartieri, vie e piazze, attività commerciali, oppure su iscrizione diretta dei cittadini che vorranno essere informati su alcune tematiche. La suddivisione dei gruppi di numeri telefonici potrà avvenire anche in base alla tipologia di rischio presenti nelle varie zone della città, ad esempio il rischio idrogeologico in prossimità dei torrenti. Attraverso questo sistema il Comune avrà anche modo di verificare in tempo reale le statistiche dettagliate su tutte le attività svolte dallo stesso sistema.

La prima telefonata registrata che il Comune invierà ai telefoni fissi ed ai cellulari, in tutto circa 80 mila numeri, per testare il sistema, avverrà nella giornata di giovedì 7 maggio. In questo messaggio il sindaco, Federico Pizzarotti, informerà i cittadini del fatto che stanno ascoltando un messaggio registrato, con cui si dà avvio al nuovo servizio con preghiera di non riagganciare e di ascoltare il messaggio ogni qual volta venga recapitato dal Comune.

Il costo del servizio a carico del Comune si aggira sui 20 mila euro annui. Si tratta di un servizio particolarmente strategico, soprattutto in relazione a quelli che possono essere gli allarmi legati alla Protezione Civile che includono incendi, terremoti, inondazioni e frane. Il ricordo va, ovviamente, all'inondazione di lunedì 13 ottobre 2014 e ai vantaggi legati ad un tipo di comunicazione tempestiva come quella offerta da Alert System. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento