Giovane morto all'ospedale di Vaio: in arrivo i primi avvisi di garanzia

Sono in arrivo i primi avvisi di garanzia in seguito alle indagini partite dopo la morte del giovane 33enne Alessandro Petrillo, avvenuta dopo due mesi da un intervento a cui si era sottoposto nel mese di settembre all'Ospedale di Vaio di Fidenza. La Procura della Repubblica di Parma ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di reato di omicidio colposo. Dopo l'intervento per un'ulcera si sono verificate alcune complicanze e Alessandro è tornato altre volte sotto i ferri. La morte è avvenuta una settimana fa: la Procura ha aperto un fascicolo. Verranno verificate le eventuali responsabilità dei medici coinvolti. Lorenzo Marinelli, medico legale dell'Azienda ospedaliero universitaria di Ferrara effettuerà l'autopsia giovedì: dall'esito dell'esame sul corpo potranno uscire le prime risposte sulle cause della morte. Prima di giovedì i medici coinvolti negli interventi riceveranno gli avvisi di garanzia: in questo modo i professionisti potranno avvalersi di propri consulenti di parte

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento