menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ponte Gramignazzo sul Taro

Il ponte Gramignazzo sul Taro

Maltempo, crolli e strade chiuse in Appenino. Due milioni di danni in 24 ore

Non c'è pace per la sp 15. A causa di una caduta massi provocata dal maltempo la provinciale che da Calestano arriva a Berceto è stata chiusa. Chiuso il ponte Gramignazzo per l'abbassamento di una pila centrale

Non c’è pace per la sp 15. A causa di una caduta massi provocata dal maltempo la provinciale che da Calestano arriva a Berceto è stata chiusa nel tratto di Riva dei Preti per tutelare la sicurezza del transito. Sempre sulla 15 a Tavolana una frana di valle ha ingombrato parte della carreggiata. Mentre la situazione a Cisone sulla Massese è sotto controllo, e continua il monitoraggio 24 ore su 24, la pioggia e la neve sull’Appennino che da sabato cadono sul Parmense hanno causato diversi problemi alla viabilità provinciale e non solo in montagna. Nella Bassa a Sissa è in corso un sopralluogo del presidente Vincenzo Bernazzoli con i tecnici della Provincia al Ponte di Gramignazzo sul Taro, chiuso al traffico nel pomeriggio, per un abbassamento di una pila centrale.

Si sono verificati cedimenti della carreggiata sulla sp 3 a Bedonia al km 0+800 e sulla sp 523 del Colle di Cento Croci in località Spallavera dove si è anche verificata la caduta di un muro. A Schia sulla sp 65, poco prima di Musiara, è stato effettuato un restringimento della  carreggiata e sono in corso valutazioni su come intervenire da parte del Servizio Viabilità della Provincia. A Pellegrino, sulla sp 109, si è registrato in diversi punti un abbassamento del corpo stradale. Altri interventi di messa in sicurezza si sono resi necessari a Citerna, sulla sp 308R al km 2+100 e ad Arzola sulla sp 20 del Bratello al Km 6 + 900.

Collassamento della scarpata di valle sulla sp28 di Varsi a Ponte Vetrioni ( km 18+000), con cedimento della banchina,  e a Ponte Lamberti (km 26+600) dove hanno ceduto dei gabbioni. Non pochi problemi presenta anche la sp 54 Medesano - Salsomaggiore con ben 11 criticità dovute per lo più a colate di fango sulla strada.

"Le condizioni di emergenza in cui stiamo lavorando sembrano non finire – commenta l’assessore alla Viabilità Andrea Fellini – Nonostante i tagli e la triste litania della chiusura delle Province, abbiamo fatto l’impossibile per mantenere aperta e in sicurezza la viabilità provinciale. Però la situazione meteo non ci dà tregua e già contiamo circa 2 milioni di danni solo nelle ultime 48ore. Il personale del Servizio Viabilità della Provincia lavora h24 su frane e smottamenti ma anche questi sforzi e i tanti interventi fatti negli anni non ci consentono più di tirare il fiato. Se là dove siamo intervenuti i risultati si vedono e il terreno tiene, dove non lo abbiamo potuto fare i monti continuano a sbriciolarsi e le strade a franare. Oggi abbiamo l'ennesima priorità che è il ponte si Gramignazzo sul Taro e probabilmente altre strade a rischio chiusura. Noi continueremo a fare la nostra parte ma mi chiedo chi risolverà questi problemi domani". 

Pioggia caduta da sabato 8 alle 8 alle 15 di oggi 10 febbraio 

Lagdei 131 mm 
Lago Ballano 162 mm
S. Maria del Taro 146,4 mm
Marra 58,8 mm
Berceto 76,4 mm
Casa Selvatica 37,8 mm
Varsi 59,8 mm
Neviano Arduini 32,8 mm
Parma 25,2 mm

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

Vaccino: da domani prenotazioni anche online per i 50-54enni

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Vaccino: dal 17 maggio prenotazioni per gli over 40"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento