menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bomba d'acqua in arrivo: allerta della Protezione Civile

L'Agenzia regionale ARPAEE ha diramato un bollettino di "avviso di criticità idrogeologica" che interessa in modo particolare la zona di Parma

L'Agenzia regionale ARPAEE  ha diramato un bollettino di  "avviso di criticità idrogeologica" che interessa in modo particolare la zona di Parma, sia in pianura che nelle aree appenniniche, a causa delle forti precipitazioni previste fra stanotte (a partire dalla mezzanotte) e domani (fino alla mezzanotte di venerdì).

Il bollettino, per le zone G e H, quelle che ci interessano direttamente, assegna un grado di pericolosità di colore arancione. In pratica si parla di "pericolosità idrogeologica e idraulica, con possibili effetti sul sistema antropico". Per la zona G (bacini montani di Parma e Taro) e per quella H (pianura di Parma e Piacenza) sono previste precipitazioni copiose e locali temporali tali da aver influsso sull'equilibrio idrogeologico.

Di conseguenza gli organismi di protezione civile stanno operando secondo le modalità previste dai regolamenti in materia. Il Comune di Parma, in particolare, sta seguendo la situazione in tempo reale e adotterà tutte le misure  preventive che si dovessero rendere necessarie e informerà tempestivamente la popolazione sull'evoluzione della situazione, soprattutto rispetto ai principali corsi d'acqua interessati.

A  questo scopo, la vicesindaco Nicoletta Paci ha convocato oggi pomeriggio il COC (Comitato Operativo Comunale), presso la sede della Protezione Civile in via del Taglio, per assumere i provvedimenti necessari per far fronte alla situazione di allerta segnalata, predisponendo i turni di reperibilità per il personale operativo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: già vaccinati oltre 41mila cittadini

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito da un'auto a Felino: grave al Maggiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento