menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allerta meteo nel parmense: chiuse molte strade per allagamento

Il direttore della Protezione Civile dell'Emilia-Romagna, Demetrio Egidi: "L'intensità delle piogge ha portato alla necessità di aggiornare la fase di preallarme per il fiume Enza". Chiuso e riaperto il ponte sul fiume Enza a Sorbolo

Prosegue l'allerta meteo nel parmense e nell'Emilia. La Protezione Civile ha diramato un bollettino sulla preoccupante situazione del fiume Enza, che presenta al momento innalzamenti del livello delle acque non previsti. Dietro l'aggiornamento della fase di preallarme per il livello dei fiumi emiliani ci sono state piogge notturne piu' che doppie rispetto al previsto.

Raggiunti picchi di 230 mm nel crinale appenninico di Modena a Fiumalbo e un valore medio di 180 mm da Piacenza a Reggio Emilia. Lo ha spiegato il direttore della Protezione Civile dell'Emilia-Romagna, Demetrio Egidi, spiegando che la perturbazione e' in attenuazione ma che le strutture seguiranno l'evoluzione dei bacini idrografici nelle prossime 24 ore. L'intensita' delle piogge innalzato repentinamente alcuni fiumi, in particolare Enza, Secchia, Panaro e Reno.

"L'intensità delle piogge - ha detto Egidi - ha portato alla necessità di aggiornare la fase di preallarme per il fiume Enza, dove è stato chiuso il ponte a Sorbolo, per il Secchia e il Panaro a Modena, dove sono stati chiusi Ponte Alto e Ponte Passo dell'Uccellino, e c'è stato il crollo di un ponte malandato sul torrente Tolo, per il Reno a Bologna. Abbiamo allertato i sindaci dei Comuni a valle fino alla confluenza col Po. Nel Reno c'è una piena da 600 metri cubi al secondo e dunque le golene da Castel Maggiore in poi potranno essere interessate da allagamenti. Per questo oltre ai comuni sono attivati anche l'Arpa, i servizi tecnici, le Prefetture, i Vigili del Fuoco e anche i volontari. Ci sono abitazioni in golena che in questi casi vengono allagate e dunque, in via precauzionale, vengono avvisati gli abitanti".

IL MONITORAGGIO DELLA PROVINCIA

Sono impegnati in un attento monitoraggio i tecnici del servizio Viabilità della Provincia insieme a quelli della Protezione Civile per controllare, vista la pioggia che continua a cadere, il livello dei corsi d’acqua e la situazione delle strade provinciali. In queste ore il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli e l’assessore provinciale Andrea Fellini stanno effettuando sopralluoghi a Colorno e a Fontanellato, due situazioni che nel nubifragio dello scorso giugno si sono rivelate particolarmente critiche. Altri sopralluoghi sono stati effettuati dalla Polizia Municipale e dalla Protezione Civile delle Terre Verdiane soprattutto nel territorio di Salsomaggiore Terme, Fidenza e nella Bassa Ovest.

Sulle strade la situazione fino ad ora risulta la seguente: chiusa per allagamento la strada provinciale 33 tra Sissa e Gramignazzo, in località Borgonovo e parzialmente chiusa tra Sissa e Trecasali in località Casalfoschino. E’ allagato il sottopasso della ferrovia sulla sp 47 tra la via Emilia e Fontevivo così come alcuni tratti della vecchia Asolana e alcune zone della sp 9 vicino a Vicomero. Allagata ma transitabile anche la provinciale 11 tra Fontanellato e Soragna. Risulta inoltre a Castione una casa al momento isolata in quanto la strada ad’accesso è allagata. Si sta intervenendo sulle SP71 di Coduro e 54 delle Terme interessate da alcuni smottamenti.

Ad ora il ponte di Sorbolo è aperto ma non è esclusa una sua chiusura nelle prossime ore se la situazione non dovesse migliorare. Resta per il momento chiusa, invece, la SP112 di Pessola a causa una serie di smottamenti di monte che hanno interessato la carreggiata stradale. Sono state registrate alcune frane di monte di piccola entità su diverse strade provinciali e allagamenti vari in alcuni centri abitati. Il personale del servizio viabilità della Provincia è impegnato per ripristinare la viabilità ma le condizioni meteo rendono i lavori particolarmente complicati. Dalla sede della Protezione Civile di via del Taglio si sta tenendo monitorata la situazione dei principali corsi d’acqua e restano critiche le condizioni di diversi fossi e canali anche nella zona della bassa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento