Maltempo, allerta meteo per il Taro dalla mezzanotte di mercoledì 26

Allerta meteo della Protezione Civile dell'Emilia-Romagna per Taro e Trevvia a partire dalla mezzanotte di mercoledì 26 novembre e fino alle ore 12 di giovedì 27 novembre

Allerta meteo della Protezione Civile dell'Emilia-Romagna a partire dalla mezzanotte di mercoledì 26 novembre e fino alle ore 12 di giovedì 27 novembre. "Per la giornata di domani 26 novembre 2014 -si legge nell'allerta- sono previste precipitazioni deboli con possibilità di rovesci di intensità moderata nella macroarea dei bacini Trebbia e Taro. Nel territorio interessato possono verificarsi rapidi innalzamenti dei livelli idrometrici nei piccoli bacini montani con possibili superamenti della soglia. Sono possibili fenomeni di erosione e ruscellamenti superficiali, smottamenti, piccole colate, localizzate cadute massi. Potranno verificarsi localizzati danni ad edifici e viabilità interessati da fenomeni di erosione, deposizione e/o scorrimento superficale delle acque. 

Gli Uffici Territoriali del Governo - Prefetture o le Province diramano l’Allerta di protezione civile e i relativi aggiornamenti ai Comuni e agli altri enti e strutture tecniche previsti nel piano di emergenza provinciale dandone riscontro al Centro Operativo Regionale. Ai Sindaci dei Comuni interessati si raccomanda inoltre:- di predisporre la ricognizione delle strutture tecniche e di polizia urbana del Comune, anche al fine del concorso all’attività di vigilanza; di comunicare ai cittadini residenti di mettere in atto le predefinite misure di autoprotezione. Ai Servizi Tecnici di Bacino - Servizio Geologico e Sismico dei suoli - Consorzi Bonifica - Uffici tecnici dei Comuni si raccomanda di correlare le indicazioni dell' "Allerta di protezione civile" con le condizioni idrauliche del reticolo e di monitorare l’evoluzione del fenomeno segnalato con particolare riguardo alla capacità ricettiva dei corsi d’acqua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agli Enti Locali e agli Enti gestori della viabilità delle Province interessate si raccomanda di verificare con particolare attenzione l’efficienza della rete scolante delle acque meteoriche e la disponibilità degli uomini e mezzi per garantire pronti interventi in caso del verificarsi di situazioni di crisi. Ai Coordinamenti Provinciali del Volontariato di Protezione Civile si raccomanda di verificare sia la propria organizzazione interna, sia la logistica predisponendola all'eventuale intervento connesso con il rischio in questione. Le autorità di protezione Civile, qualora necessitino di supporto dai volontari di protezione civile e nel caso in cui gli stessi debbano usufruire dei benefici di cui al DPR 194/2001, devono darne tempestiva comunicazione all'Agenzia regionale Protezione Civile per il tramite del Centro Operativo Regionale. Si raccomanda di seguire costantemente le indicazioni fornite dalle autorità locali, anche mediante l'emanazione di specifiche ordinanze relative alle criticità in atto nel territorio e di attuare tutte le necessarie misure di autoprotezione. Si assicura che questa Agenzia, in stretto raccordo con Arpa, seguirà l'evoluzione del fenomeno e comunicherà
tempestivamente ogni eventuale sviluppo negativo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento