Allerta per neve venerdì 1° dicembre: a Parma previsti fino a 10 centimetri

Nevicate previste in tutta la provincia: in collina si arriverà fino a 20 centimetri: l'allarme della Protezione Civile è valido da mezzanotte

La Protezione Civile dell'Emilia-Ronagna ha diramata un'allerta gialle per neve per le province di Parma, Piacenza, Reggio, Modena e Bologna, a partire dalla mezzanotte di venerdì 1° dicembre e fino alla mezzanotte del 2 dicembre. Nella zona del parmense sono previsti dai 5 ai 10 centimentri in pianura, compresa la città di Parma, tra i 10 e i 20 centimetri in collina, anche a bassa quota. La formazione di un minimo depressionario in area nord-tirrenica determinerà una irruzione di aria fredda con associate precipitazioni sul settore emiliano della regione. In pianura sono previste nevicate anche tra la provincia di Piacenza e di Reggio; acqua mista a neve sulla pianura modenese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Betoniera si ribalta in tangenziale: muore il conducente 31enne

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento