menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo: allerta arancione per temporali e frane domenica 11 marzo

La Protezione Civile ha diramato l'allerta valida dalla mezzanotte di domenica: la domenica ecologica è stata revocata

Nuova Allerta, la Numero 40, valida dalle 00.00 alle 24.00 di domenica 11 marzo, è stata emanata dall’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, sulla base dei dati previsionali del Centro funzionale Arpae E-R. Nella giornata di domenica 11 marzo sono previste precipitazioni diffuse su tutto il territorio regionale, anche a carattere temporalesco sulle aree appenniniche.

Nelle previsioni, i quantitativi medi areali variano da deboli (fino a 20 mm) sulle zone di allertamento A, B, D e F, a moderati (fino a 30 mm) sulla zona di allertamento H, fino a elevate (fino a 50 mm) sulle zone C, E e G (ma con cumulate puntuali in 24 ore superiori a 80 mm sulle aree di crinale). Le Zone più investite dalle piogge (C, E e G) corrispondono ai bacini emiliani orientali (BO, RA), ai bacini emiliani centrali (MO, RE, PR), e ai bacini emiliani occidentali (PR, PC).

Lo zero termico superiore a 2000 metri, la ventilazione sostenuta e le piogge intense determineranno nel corso della giornata un’accelerazione dei processi di fusione del manto nevoso al suolo. L’Allerta Arancione per criticità idraulica (piene dei corsi d'acqua) è valida su tutte le 8 Zone in cui è suddiviso il territorio regionale: A, B, C, D, E, F, G, H.

L’Allerta Arancione per criticità idrogeologica (frane e dissesti) vale per tutte le Zone, con l’eccezione di D e F, corrispondenti alla pianura emiliana orientale e costa ferrarese (province di FE, RA, BO); e alla pianura emiliana centrale (BO, MO, RE, PR). Allerta Gialla per vento forte, infine, sulle Sottozone A1 e A2, B1, C1, G1 e E1 (montagna, collina e pianura romagnola; montagna emiliana nei territori di BO, MO, RE, PR e PC). La tendenza nelle 24 ore successive è all’esaurimento dei fenomeni meteorologici.

Il Centro Operativo Regionale (COR), in Viale Silvani 6, rimarrà aperto 24 ore su 24 nel corso della giornata di domenica 11 marzo 2018 su disposizione del Direttore dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile per seguire l'evoluzione della situazione, gli interventi e le attività di monitoraggio sui corsi d'acqua e tutte le azioni a supporto degli enti locali.

Ieri pomeriggio alle 15.45 si è quindi riunito in Municipio il COC ( Comitato Operativo Comunale ) per valutare l’emergenza. Si è deciso di revocare la domenica ecologica prevista per oggi in modo da avere personale disponibile per eventuali interventi. I Servizio tecnico di Bacino e AIPO sono attivi, per verificare e mantenere monitorati i livelli dei fiumi e dei torrenti. Le temperature sopra lo zero, la ventilazione e le piogge determineranno la fusione del manto nevoso che andranno quindi ad alimentare le acque. Alle 16.45 in Prefettura si è riunito il CCS per valutare l’emergenza sui corsi d’acqua e le zioni da porre in atto per garantire la sicurezza della popolazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento