menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvione, Fondazione Cariparma stanzia 900 mila euro per le auto danneggiate

Il Comune di Parma conferma ai cittadini colpiti dall’alluvione la volontà di concedere sgravi e/o detrazioni sui tributi locali. I tributi in questione sono entrate molto elevate che sostengono l’erogazione di servizi alla collettività, la cui copertura economica è messa già in pericolo dai minori trasferimenti statali

Il Comune di Parma conferma ai cittadini colpiti dall’alluvione la volontà di concedere sgravi e/o detrazioni sui tributi locali. I tributi in questione sono entrate molto elevate che sostengono l’erogazione di servizi alla collettività, la cui copertura economica è messa già in pericolo dai minori trasferimenti statali. L’Ente, pertanto, dal novembre scorso ha avviato un’indagine approfondita al fine di individuare i reali fabbisogni e di quantificare lo stanziamento economico necessario a farvi fronte anche alla luce dei contributi nel frattempo erogati o in corso di erogazione dalle Fondazioni. 

Si ricorda, infatti, che sono stati attivati interventi da parte di diversi soggetti: la Fondazione Monteparma (100.000€) e il Comitato per la Fondazione di Comunità Munus (80.000€) hanno contribuito, anche grazie al supporto del Comune di Parma, alle spese eccezionali che hanno gravato su 157 famiglie. Anche Fondazione Cariparma si è mostrata particolarmente sensibile ai bisogni del proprio territorio ed ha previsto di contribuire alla sostituzione dei veicoli e motocicli danneggiati stanziando 900 mila euro che, sempre con il supporto del Comune di Parma, verranno erogati entro l’estate.

Considerate le iniziative delle Fondazioni, il Comune sta ipotizzando di agevolare i proprietari di immobili, e pertanto sta verificando la fattibilità e l’impatto della possibile riduzione dei tributi comunali correlati. L’intenzione dell’Amministrazione è chiara: aiutare i cittadini che hanno subito danni. Il primo passo è individuare i beneficiari, i criteri e gli importi, e per farlo occorre poter intervenire sui regolamenti e le aliquote. Si renderà così possibile agevolare i pagamenti a saldo dei tributi che scadranno il prossimo dicembre 2015.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    L'Inter soffre, ma vince: al Parma restano solo i complimenti

  • Cronaca

    Covid: quasi 170 casi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento