menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvione, contributi per danni ai veicoli: protocollo tra Fondazione Cariparma e Comune

Si tratta di un contributo economico, per un massimo di 10.000 Euro, erogato tramite il Comune di Parma, che ha deciso di prorogare per tutto il mese di luglio la possibilità, per i soggetti beneficiari, di fare richiesta, consegnando l'apposito modulo di integrazion

E' stato firmato oggi il protocollo stipulato tra Comune di Parma e Fondazione Cariparma per l'assegnazione di contributi a seguito di danni subiti, durante l'alluvione del 13 ottobre 2014, a beni mobili registrati come autovetture, motocicli e scooter. Il protocollo è stato sottoscritto dalla vicesindaco Nicoletta Paci e dal segretario generale di Fondazione Cariparma Luigi Amore.

Fondazione Cariparma ha stanziato 900.000 Euro per i cittadini di Parma che, a seguito della calamità dell’ottobre scorso, hanno subito questo genere di danni ed hanno denunciato il sinistro nella scheda di ricognizione danni presentata al Comune di Parma nel 2014.

Si tratta di un contributo economico, per un massimo di 10.000 Euro, erogato tramite il Comune di Parma, che ha deciso di prorogare per tutto il mese di luglio la possibilità, per i soggetti beneficiari, di fare richiesta, consegnando l'apposito modulo di integrazione (alla scheda di ricognizione dei danni già presentata) al Duc (largo Torello de' Strada 11/a) entro, quindi, venerdì 31 luglio.

Si tratta di un intervento che Fondazione Cariparma, in una logica di sussidiarietà e di forte vicinanza alla propria Comunità , ha ritenuto utile per dare un segno di fiducia e di ripresa a quanti sono stati danneggiati dalla calamità dell’ottobre scorso.

Per informazioni: 0521218292

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento