menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvione, il Comitato sulle indagini: "Chi ha sbagliato deve pagare"

Il Comitato Alluvionati a Parmatoday: "Le indagini devono fare il loro corso, non siamo forcaioli e lo abbiamo dimostrato in diverse occasioni ma chi ha responsabilità deve presentarsi alle Autorità". E chiedono un incontro alle Autorità locali e regionali

Alluvione e lavori sul greto del torrente Baganza. Dopo il sopralluogo effettuato in pompa magna il 17 aprile 2016 alla presenza delle Autorità locali e regionali gli aderenti al Comitato non hanno avuto più notizie del proseguimento dei lavori, sui tempi di realizzazione e sulle eventuali varianti: ora chiedono un incontro al sindaco Pizzarotti, all'Assessorato alla Difesa del Suolo e alla protezione civile dell'Emilia-Romagna, all'Agenzia Po. "Facendo seguito al sopralluogo avvenuto il 19 aprile u.s. con la presente siamo a richiedere un incontro, a breve, con Vs responsabili al fine di conoscere le eventuali varianti scaturite, i tempi di realizzazione e completamento di quanto progettato. Ringraziamo anticipatamente e restiamo in attesa di un Vs riscontro" 

Il Comitato Alluvionati Parma ha seguito dai giorni successivi all'alluvione del 13 ottobre 2014 tutte le fasi successive, facendo pressione sulle istituzioni per interventi rapidi di ripristino delle attività al quartiere Montanara, per la creazione di un sistema di sicurezza relativamente all'argine del fiume Baganza. La notizia delle indagini a carico di cinque persone, tra cui il sindaco di Parma Pizzarotti e il Comandante della Municipale Noè non li ha lasciati indifferenti. Il loro commento a Parmatoday: "Le indagini devono fare il loro corso. Il Comitato non è  forcaiolo (e lo abbiamo dimostrato in diverse occasioni)  ma chi ha sbagliato, se l'errore viene provato, é giusto che si presenti alle autorità competenti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento