menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assistenza Pubblica, il presidente consegna un'ambulanza all'associazione Italia-Moldavia

"L'idea di fondare l'associazione - spiega Ludmila Furtuna, medico anestesista-rianimatore che, da quattro anni, presta servizio sull'automedica nello storico ente di volontariato dell'Oltretorrente - è nata in seguito a un evento triste che mi ha colpito: la morte di un mio famigliare"

Continuare a fare del bene a chilometri di distanza. Sostenendo chi ha più bisogno. Venerdì pomeriggio, nella sede dell’Assistenza Pubblica - Parma Onlus, il presidente Luca Bellingeri ha consegnato ufficialmente a Ludmila Furtuna, presidente dell’associazione di volontariato moldo-italiana “Rinascita”, un mezzo di soccorso dismesso. Una prima ambulanza dismessa, la “Papa 1”, era stata donata all’associazione nel febbraio dell’anno scorso. Questa seconda ambulanza è la “Papa 12” (“Papa” è il termine che deriva dalla convenzione di usare l’alfabeto internazionale dell’Aeronautica), che qui da noi ha raggiunto i sette anni di vita e, dunque, non può più continuare a essere utilizzata, secondo gli standard previsti dalla normativa della Regione Emilia Romagna. Pertanto, la Pubblica, che ha di recente ottenuto l’accreditamento regionale, ha deciso di donarla a quest’associazione non profit, nata tre anni fa con l’intento di portare un aiuto socio-sanitario al popolo moldavo che risiede nei piccoli centri abitati.

"L’idea di fondare l’associazione - spiega Ludmila Furtuna, medico anestesista-rianimatore che, da quattro anni, presta servizio sull’automedica nello storico ente di volontariato dell’Oltretorrente – è nata in seguito a un evento triste che mi ha colpito: la morte di un mio famigliare per mancanza di soccorso alla periferia di un piccolo paese moldavo. La Papa 12 è destinata al Centro medico diurno del piccolo paese di Alexandru Ioan Cuza, in provincia di Cahul, nella Moldavia meridionale, che dista cinquanta di chilometri dal primo ospedale. Questo mezzo di soccorso servirà anche ai paesi limitrofi. Nel portare i ringraziamenti da parte di tutto il paese di Chetrosu, dove è andata la precedente ambulanza che ci è stata donata, ringrazio di cuore l’Assistenza Pubblica di Parma e tutti i suoi volontari che ammiro, per essere al fianco del popolo moldavo attraverso questa preziosa donazione, che darà agli abitanti di Alexandru Ioan Cuza la possibilità di ricevere un soccorso immediato in caso di necessità".

Una donazione che, per la Pubblica, è un ulteriore passo avanti nella direzione della cooperazione internazionale. "Dopo aver promosso la cultura del soccorso sanitario nella città di Pikine, in Senegal, aver donato un’ambulanza dismessa a Onsur-Italia, una onlus che persegue fini di solidarietà sociale e di raccolta aiuti per il popolo siriano, ci fa ora piacere - dichiara Luca Bellingeri, presidente dell’Assistenza Pubblica – tornare a mettere a disposizione un altro mezzo da noi non più utilizzabile all’associazione Rinascita, che lo destinerà dove ancora potrebbe ricoprire un’importanza fondamentale e fare la differenza nel salvare vite umane".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento