"Anastasia ha un linfoma a grandi cellule: lotta contro il tempo per salvare la mia amica"

L'appello di Xenia, studentessa che vive a Parma da 11 anni, dove frequenta la facoltà di Lingue e Letterature straniere: la sua amica è affetta da un linfoma a grandi cellule B

“È una lotta contro il tempo per salvare la mia amica Anastasia. Serve l'aiuto di tutti”. È l'appello di Xenia, studentessa che vive a Parma da 11 anni, dove frequenta la facoltà di Lingue e Letterature straniere. La sua storia di amicizia con Anastasia risale a quando erano piccole e giocavano nello stesso cortile. Oggi la sua amica ha bisogno di aiuto e Xenia ha lanciato – anche se lontana dalla Moldavia, suo paese di origine – una raccolta fondi online per aiutare Anastasia a superare la malattia da cui è affetta: un linfoma a grandi cellule B.

Anastasia, 24 anni, è in cura presso un ospedale in Israele. Lì ha già svolto sei cicli di chemioterapia che però non sono serviti a lasciarsi alle spalle la malattia. Il tumore del sangue si è rivelato più forte delle cure finora svolte. Rimane una sola speranza: un trapianto di midollo osseo. “Il preventivo presentato dall'ospedale di Tel Aviv è di 100mila euro per il trapianto. Una cifra molto alta che Anastasia e la sua famiglia non possono purtroppo permettersi – racconta Xenia sulla pagina GoFundMe – In Moldavia, loro paese di origine, tali interventi non vengono eseguiti per mancanza di personale specializzato e risorse finanziarie”.

“Senza pensarci troppo ho aperto una raccolta fondi per aiutare Anastasia – spiega la ragazza – Finora grazie alla solidarietà di tante persone è stato possibile raccogliere la cifra che le ha permesso di effettuare sei sedute di chemio. Ci dispiace dover chiedere di nuovo aiuto – conclude la studentessa – ma crediamo con tutto il cuore che la solidarietà e l'unione di tutti noi possano salvare Anastasia”.

La campagna è raggiungibile al link www.gofundme.com/save-anastasia
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

Torna su
ParmaToday è in caricamento