Anci, Fassino presidente. Pizzarotti si astiene: "Candidatura unica non va bene"

"Una candidatura unica, ha puntualizzato Pizzarotti - non va bene perché non esprime in maniera giusta le criticità del momento che stiamo vivendo". Il sindaco è d'accordo con le priorità indicate dal sindaco di Torino

Piero Fassino, sindaco di Torino è da oggi nuovo presidente dell’Anci, l’Associazione dei Comuni Italiani. Il Sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, membro dell’esecutivo, è l'unico astenuto nella votazione, ritenendo che la presentazione di una unica candidatura sia riduttiva rispetto alla rappresentatività che l’ANCI deve avere verso tutti i Comuni Italiani.

“Bene la nomina di Fassino e gli argomenti contenuti nel suo primo discorso – ha commentato a caldo Pizzarotti -  ma mi sarei aspettato, quanto meno, di avere una pluralità di scelta e quanto meno la presentazione di diversi candidati. Una candidatura unica, ha puntualizzato Pizzarotti - non va bene perché non esprime in maniera giusta le criticità del momento che stiamo vivendo; al contrario sarebbe stato un segnale diverso per le istituzioni avere un numero maggiore di candidati alla presidenza dell’Associazione, visto, tra l’altro, che oggi l’astensionismo sfiora  il 50% dell’elettorato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pizzarotti lamenta anche la mancanza di una rappresentatività “per una nuova politica che avanza e non solo dal punto di vista anagrafico ma anche da quello della presenza nelle istituzioni”. Il sindaco di Parma si trova comunque d’accordo sulle priorità indicate da Fassino e sull’assoluta necessità di avviare un negoziato complessivo con il governo, consapevole del fatto che i Comuni sono in prima linea in trincea, a diretto contatto con i cittadini,  per fare fronte alla crisi, che non accenna a dare segni di miglioramento: “I sindaci si trovano tutti sulla stessa barca – ha affermato - questo è un periodo difficile e c’è tanto da fare nella trattativa con il governo. Un punto su cui bisogna intervenire – ha dichiarato -  è quello della pubblica amministrazione, un processo che va avviato dall’interno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • I rinforzi di Liverani, le trattative, la linea Krause: sullo sfondo il derby

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento