menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
i quattro arrestati

i quattro arrestati

"Ragazzi, andiamo a lavorare", poi svuotavano le case: sgominata la banda dei furti

I carabinieri di Fidenza hanno portato a termine l'operazione Dish Washer arrestando 4 giovani per 12 furti in abitazione compiuti tra le province di Parma e di Piacenza tra marzo e maggio: l'escalation criminale si è fermata solo per 2 settimane in occasione dei funerali per la morte dell'ambulante Shon Piatti

I carabinieri di Fidenza hanno sgominato una banda di ladri professionisti che si muovevano tra le province di Parma e Piacenza, compiendo furti in abitazione con bottini di migliaia di euro. Le indagini si sono concentrate su 12 furti in casa, 4 furti in auto e 2 casi di utilizzo indebito di carte di credito, avvvenuti tra il 21 marzo ed il 28 maggio, e si sono concluse con l'esecuzione di quattro ordinanze di custodie cautelari nei confronti di quattro giovani, P.A. e F.G,. di 31 anni, M.G. di 28 anni e C.D. di 39 anni. Due dei quattro arrestati sono residenti nella provincia di Parma, uno F.G. in provincia di Piacenza mentre C.D. in provincia di Bologna. I quattro arrestati, accusati di furto aggravato in concorso, si trovano in carcere.

Le indagini sono partite dal primo 'colpo' effettuato il 21 marzo all'interno di un'abitazione di Fidenza e sono state molto articolate: fondamentale per l'operazione condotta dai militari è stata l'identificazione immediata di uno degli autori dei prelievi fatti con il bancomat di una delle vittime dei furti, grazie ai fotogrammi delle immagine delle telecamere della banca. Preziose anche le immagini delle telecamere Ocr, che sono posizionate in vari punti della provincia di Parma: sono state poi ascoltate le parole delle vittime dei reati, di alcuni testimoni e sono stati analizzati i tabulati telefonici. In particolare le telecamere Ocr hanno immortalato le autovetture usate per i furti. Dopo aver individuato le auto i carabinieri hanno effettuato anche pedinamenti per cercare di ricostruire l'attività criminale del gruppo, ricostruendo ben 12 episodi. 

I furti sono stati messi a segno tra le province di Parma e quella di Piacenza: uno a Fidenza, due a Parma, uno a Salsomaggiore, tre a Busseto, uno a Polesine Zibello, uno a Piacenza, uno a Fiorenzuola d'Arda, due a Sala Baganza, a Carpaneto e ad Alseno, oltre che a Montechiarugolo. I colpi hanno fruttato alla banda bottini da migliaia di euro: in un caso hanno rubato monili d'oro per un valore di 20 mila euro, in un altro monili e un Rolex del valore di 18 mila euro.

"Oggi andiamo a lavorare?” si chiedevano i componenti della banda prima di passare all'azione. Dopo aver individuato l'abitazione da colpire, verificavano che non ci fosse nessuno in casa ed agivano, sfondando la porta e ripulendola degli oggetti preziosi. L'intensa attività criminale della banda si è fermata solo per due settimane, in occasione del funerale per la morte dell'ambulante 21enne Shon Piatti, deceduto durante la fiera di Felino dopo essere caduto dal tetto del suo furgone, dove era salito per fare alcune foto. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento