menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Animalisti contro il Pd: "Perchè dare spazi di Ravadese al circo?"

Il gruppo animalista sul piede di guerra contro la concessione degli spazi di via Burla all'addestramento degli animali per il circo previsto dal 23 dicembre al 10 gennaio

"Un comportamento gravissimo" quello del Pd per aver concesso spazi dell'area feste Ravadese in via Burla per l'addestramento degli animali del circo Donna Orfei, previsto dal 23 dicembre al 10 gennaio. Questa la critica avanzata dal gruppo Animals Freedom che, nel ribadire contrarietà alle metodologie utilizzate nell'addestramento degli animali del circo, punta il dito contro il Partito Democratico per le scelte intraprese in merito.

"Queste righe – si legge in una nota diffusa dal gruppo animalista –  servono sia per far presente a quei lettori/lettrici che votano PD contrari al circo che è evidente il conflitto tra le due cose; inoltre cogliamo l'occasione per fare due domande a chi ha concesso il permesso: se all'Interno dell'area sono rispettate le norme CITES (che i circhi devono obbligatoriamente rispettare nel trattamento degli animali selvatici). Tali norme sono impossibili da rispettare, perché gli animali sono tenuti solitamente in condizioni ancora peggiori. I circhi, non essendo in grado di rispettare queste norme, non possono dunque attendarsi e fare il proprio penoso spettacolo".

"Quando hanno chiesto i soldi per l'affitto dell'area hanno pensato a quanto scritto sopra o hanno solo visto un'occasione per intascare qualche euro sulla pelle di poveri animali sfruttati?". Il gruppo animalista, che denuncia anche l'affissione dei cartelli pubblicitari senza i permessi, promette di denunciare la situazione all'Asl e chiedere controlli da parte della Guardia Forestale, nell'intento di un ritiro dell'autorizzazione concessa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento