menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Antenna di telefonia a Montebello: il caso in Parlamento

Dopo le varie polemiche e proteste dei residenti per l'installazione dell'antenna di telefonia mobile nel quartiere Montebello il senatore del Pd Pagliari e i depoutati Maestri e Romanini portano il caso a Roma

In seguito alle vivaci polemiche e in risposta alle numerose sollecitazioni giunte da numerosi cittadini, il Senatore Giorgio Pagliari e i deputati Patrizia Maestri e Giuseppe Romanini hanno deciso di portare in parlamento il caso della antenna di telefonia mobile recentemente installata nel cuore del quartiere Montebello.

I tre parlamentari hanno infatti depositato una interrogazione parlamentare per chiedere al Governo un celere intervento a tutela della salute dei cittadini e in particolare dei giovani alunni frequentanti le scuole in prossimità dell'antenna.

“A pochi metri da questa nuova antenna ci sono almeno due asili nido, due scuole materne, un plesso scolastico con elementari, medie e liceo pedagogico, nonché il parco giochi Bizzozero – ricordano gli interroganti - Il fatto ha provocato una raccolta di firme tra i genitori dei ragazzi e bambini interessati e fra i residenti (in totale 545) dato che tale installazione potrebbe rivelarsi potenzialmente dannosa e pericolosa, causa inquinamento elettromagnetico, per la salute, essendo il parcogiochi e le scuole molto frequentate”.

Per questo Pagliari, Maestri e Romanini chiedono di conoscere “in quale modo i ministri interrogati intendano, eventualmente, agire, rispetto ai propri campi d'azione e fatte salve le peculiari capacità d'intervento, per salvaguardare la salute dei bambini nelle loro attività scolastiche e ludiche”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento