menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Inceneritore in costruzione a Ugozzolo

Inceneritore in costruzione a Ugozzolo

Inceneritore, l'Antitrust bacchetta Iren: "Ci vuole una gara pubblica"

L'autorità sottolinea che dal 19 dicembre prossimo, data della scadenza dell'affidamento a Iren del servizio di gestione integrata dei rifiuti, è necessaria una procedura a evidenza pubblica

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, noto come Antitrust, ha pubblicato alcune osservazioni "in ordine agli effetti distorsivi della concorrenza nel settore della gestione dei rifiuti solidi urbani e dei rifiuti assimilati nell’Ambito territoriale ottimale (Ato) n. 2 corrispondente con il territorio della provincia di Parma".

In particolare l'Antitrust è intervenuto dopo aver esaminato una segnalazione (inviata a luglio dall'Associazione Gestione Corretta Rifiuti) nella quale si prospettano distorsioni della concorrenza attribuibili al funzionamento del sistema di gestione dei rifiuti in provincia di Parma.

"Le doglianze - si legge nella segnalazione pubblicata sul bollettino dell'authority - riguardano tra l’altro l’ampliamento del perimetro di attività di competenza della società Iren Emilia S.p.A., perimetro potenzialmente eccedente la privativa per le sole attività finalizzate allo smaltimento dei rifiuti urbani e assimilati in quanto ricomprendente anche le attività di trattamento e recupero/riciclaggio degli stessi".

In pratica, si puo' affidare in esclusiva ad una società, senza fare gare pubbliche, la sola attività di smaltimento dei rifiuti. Bisogna fare una gara pubblica, invece, per le attività di recupero e riciclaggio dei rifiuti. Quindi l'Antitrust pone un veto anche sull'inceneritore che si sta costruendo a Ugozzolo: secondo l'authority, l'impianto rientra nel ciclo di trattamento dei rifiuti e quindi "raggiunta la naturale scadenza dell’affidamento alla società Iren Emilia S.p.A. (19 dicembre 2011), il nuovo affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti in provincia di Parma debba avvenire per il tramite di procedure competitive ad evidenza pubblica".

LEGGI IL BOLLETTINO DELL'ANTITRUST A PAG. 36

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento