menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autopsia sul corpo del 63enne morto durante un controllo di polizia: "Non c'è stata violenza"

Antonio Marotta è morto il 21 giugno in viale Martiri della Libertà a Fidenza: la Procura aveva aperto un fascicolo, iscrivendo i due poliziotti del registro degli indagati per omicidio colposo

E' stata effettuata l'autopsia sul corpo del 63enne Antonio Marotta, morto durante un controllo della polizia Stradale in viale Martiri della Libertà a Fidenza nel tardo pomeriggio di domenica 21 giugno. Secondo le prime informazioni non sarebbe stata esercitata violenza sull'uomo che, dopo aver saputo dagli agenti che la patente gli sarebbe probabilmente stata sospesa sarebbe andato in escandescenza: poco dopo si sarebbe accasciato a terra per un malore, probabilmente un infarto. Il suo cuore è stato inviato in un centro specializzato nell'anatomia cardiaca a Padova. 

La Procura della Repubblica di Parma ha aperto un fascicolo di inchiesta sulla vicenda e ha iscritto del registro degli indagati i due poliziotti con l'accusa di omicidio colposo. Un atto dovuto per consentire ai due agenti di potersi difendere. Ora i consulenti hanno due mesi per scrivere la relazione e rispondere alle domande della Procura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 5 morti e 52 nuovi casi

  • Cronaca

    Coronavirus. Nessuna zona "rosso scuro" per l'Emilia-Romagna

  • Sport

    Dal lockdown non sai più vincere: Parma, che ti è successo?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento