Cronaca Neviano degli Arduini

Anziana 91enne vittima della truffa del finto carabiniere

"Sua figlia ha investito due persone: servono immediatamente soldi per aiutarla". Indagano i militari a Bazzano

Raggirata, emotivamente impaurita e derubata. A Bazzano, qualche giorno fa, un'anziana di 91 anni è stata circuita telefonicamente prima sulla linea fissa e poi sul cellulare da una banda di ladri esperti nel raggiro. Come? Truffata, appunto, e derubata perché colpita emotivamente dai fatti raccontati da un presunto maresciallo dei carabinieri che ha raccontato in maniera impeccabile un finto incidente accaduto alla figlia, che, stando al falso racconto aveva travolto sulle strisce pedonali due persone, stava usando il cellulare e rischiava una denuncia penale che le avrebbe rovinato la professione.

Così alla fine l'anziana ha accettato di aprire la porta di casa al finto maresciallo dei carabinieri che, per essere credibile, ha raccontato una storiella inventata dal nulla: i pedoni volevano denunciare la figlia perché aveva causato l'incidente tenendo in mano il telefonino e per evitarlo i carabinieri volevano intervenire tranquillizzandoli attraverso la consegna in pegno di soldi e gioielli che sarebbero stati restituiti il giorno dopo. 

Così la 91enne ha donato tutto quello che aveva in casa in quel momento: gioielli, monili e 100 euro in contanti. Solo dopo aver sentito la figlia e aver capito che si trattava di una truffa, l'anziana ha chiamato i carabinieri denunciando i fatti. Le indagini sono scattate e adesso i militari sono sulle tracce dei truffatori. Già acquisite le immagini delle telecamere presenti in paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana 91enne vittima della truffa del finto carabiniere
ParmaToday è in caricamento