menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredisce due anziani alle poste di via Paganini: 38enne di Parma denunciato per lesioni personali

L'uomo, ricoverato presso il reparto diagnosi e cura, è stato identificato dagli agenti dell'antirapina dopo diverse ricerche, confrontando i fotogrammi ottenuti dal video dell'aggressione. Fondamentale il contributo di un commerciante della zona

Identificato e denunciato l'uomo che il 2 maggio scorso aveva aggredito una coppia di anziani all'interno dell'ufficio postale di via Paganini a Parma. Si tratta di R.A. parmigiano di 38 anni, individuato grazie alle immagini registrate all'interno dell'ufficio postale, esaminate poi dagli agenti della sezione antirapina della polizia, che erano intervenuti sul posto, e rintracciato nel reparto diagnosi e cura dell'Ospedale Maggiore dove nel frattempo era stato ricoverato per altre cause.

R. A. la mattina del 2 maggio si era recato alle poste di via Paganini e dopo aver ritirato il suo biglietto, prima aveva dato in escandescenza inveendo contro gli impiegati, poi si era scagliato contro i due anziani colpendoli con dei pugni. Subito dopo si era allontanato tranquillamente dal luogo dell'aggressione. La donna era stata soccorsa da un'ambulanza del 118 e accompagnata al pronto soccorso dove aveva ricevuto una prognosi di 5 giorni per le lesioni subite al volto. Insieme con il marito aveva sporto querela presso la Questura di Parma e i due avevano anche raccontato l'accaduto come ospiti della trasmissione Pomeriggio 5, condotta da Barbara D'Urso.

Nel frattempo gli agenti, isolati i fotogrammi che identificavano il viso dell'aggressore, avevano mostrato le foto ai commercianti della zona, ipotizzando che l'uomo fosse residente nei dintorni. Subito avevano notato il comportamento anomalo di R. A.,pensando sin da subito che si trattasse di una persona con disturbi. Dopo alcuni giorni di ricerche, durante i quali i commercianti per lo più rispondevano "già visto ma non so chi sia", un negoziante ha contattato un operatore dell'antirapina fornendo le informazioni che hanno portato all'identificazione del trentottenne. La foto dell'uomo è stata prima confrontata con i fotogrammi estrapolati dalle riprese dell'ufficio postale e poi mostrata agli anziani aggrediti e agli impiegati delle poste, che lo hanno riconosciuto definitivamente. L'uomo è stato denunciato in stato di libertà per lesioni personali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento