Albareto, legato e derubato nella sua villetta: 84enne in stato di shock

E' accaduto a Costa Brugnè, piccola frazione di Albareto, dove l'anziano vive in una casa isolata. Dopo essere stato legato su una sedia e derubato, è stato rinchiuso nel bagno. Liberato dal fratello

Carabinieri

Una coppia di malviventi, un uomo e una donna, sono entrati in azione nel pomeriggio di domenica a Costa Brugnè, piccola frazione nei pressi di Albareto. Si sono introdotti in una villetta isolata dove vive un anziano di 84 anni e, dopo averlo legato su una sedia, lo hanno derubato di alcuni oggetti per un valore di circa mille euro. Poi, prima di fuggire, hanno rinchiuso l'anziano nel bagno. Successivamente è stato liberato dal fratello accorso dopo aver sentito le urla disperate. Per la grande paura l'84enne è in stato di shock anche se le sue condizioni non sembrano gravi. Su questa brutta vicenda stanno indagando i carabinieri di Borgotaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento