menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viaggi e libri: a settembre apre la libreria 'Diari di bordo'

A settembre aprirà i battenti 'Diari di bordo' a Parma, libreria indipendente dedicata al viaggio, con guide, letteratura, narrativa, poesia e fumetti a tema. Tra gli intenti creare uno spazio di condivisione con i viaggiatori e scambiare suggerimenti

Diversi sono i viaggiatori come lo sono i viaggi e le ragioni per cui navighiamo per i mari, scriveva Matvejevi?. Sul viaggio si incentra l’avventura intrapresa da Alice Pisu e da Antonello Saiz che a settembre daranno vita a una nuova libreria in centro a Parma. Una piccola realtà indipendente specializzata unicamente sul tema del viaggio. Si chiamerà “Diari di bordo, libri per viaggiare” e si propone di dare spazio non solo alle guide più tradizionali ma anche a edizioni meno note e insolite, con un’ampia selezione di letteratura di viaggio, dai classici alla narrativa contemporanea ai reportage con una finestra su poesia,  fumetti d’autore e i libri per bambini dedicati al tema.

“Parma ha già una ricca offerta culturale con librerie storiche radicate sul territorio, il nostro intento è quello di offrire una selezione alternativa, con libri scelti uno per uno cercando di fornire una selezione consapevole e per quanto possibile mai banale - sottolineano Alice e Antonello -. Il nostro intento è quello di dare vita a una sorta di piccola casa del viaggiatore, dove trovare non solo l’occorrente per mettersi in partenza per una destinazione precisa ma potersi anche prendere il tempo di leggere le vicissitudini di un viaggiatore che attraversa la Siberia in bici, o i resoconti di viaggiatori di fine Ottocento, le impressioni di intellettuali in viaggio per l’Italia nei primi del Novecento o i racconti di esploratori in giro per il mondo”.

In vista dell’apertura a settembre, “Diari di bordo” propone giornalmente un consiglio di lettura nella sua pagina facebook a cui si affiancheranno a breve un sito internet e un blog, dove raccogliere i suggerimenti di lettura e i racconti di viaggio dei lettori con consigli utili. Il locale, una vecchia carbonaia di fine Ottocento, ospiterà un piccolo angolo lettura dove concedersi il tempo di una lettura lenta e consultare articoli selezionati su diverse mete di viaggio. Oltre alle previste presentazioni di libri e a reading, Diari di bordo ospiterà anche esposizioni temporanee di opere di fotografi, pittori e ceramisti dedicate al tema del viaggio. “Siamo consapevoli che in un periodo difficile come questo specialmente per l’editoria, aprire una libreria indipendente sia per certi versi un rischio e non intendiamo certo metterci in competizione con le realtà già presenti a Parma, non ne avremmo i mezzi. Con umiltà e passione proviamo a dare vita a un sogno nel cassetto che speriamo sia accolto favorevolmente dal pubblico parmigiano e possa diventare nel tempo un riferimento per quanti abbiano voglia di mettersi in viaggio anche solo con un buon libro in mano”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento