Appicco' il fuoco nella camera con la moglie, la cognata e la figlia: condannato a 10 anni

Condanna confermata dalla Corte d'Assise di Bologna per triplice tentato omicidio

Un episodio che solo per caso non si è trasformato in strage. Un vero e proprio agguato ai danni della moglie, con la quale aveva appena litigato, della sorella di lei e della figlia di 16 anni, che hanno rischiato di morire bruciate dentro l'abitazione. Un uomo, dopo una lita con la moglie, ha appiccato il fuoco alla camera in cuo dormivano la moglie, la sorella di lei e la figlia di 16 anni. La ragazza rimase anche ferita seriamente, insieme allo stesso autore del terribile gesto. I fatti si sono svolti nel giugno del 2017 a Poggio Sant'Ilario Baganza, nel comune di Felino: oggi alla Corte d'Appello di Bologna ha confermato la condanna di primo grado a dieci anni per il triplice tentato omicidio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appicca il fuoco alla camera in cui dormono moglie e figlia: 16enne ustionata

La mattina di domenica 25 giugno 2017, all’alba, nella frazione Poggio Sant’ Ilario Baganza del comune di Felino, in provincia di Parma, un cittadino ivoriano, a seguito di una lite familiare, ha tentato di uccidere la moglie, originaria della Costa d’Avorio, cospargendo di liquido infiammabile la camera da letto in cui la donna dormiva insieme alla figlia minore ed alla sorella. Nella circostanza, le fiamme che si sono sviluppate hanno provocato gravi ustioni alla figlia ed allo stesso aggressore. La moglie è riuscita a scappare ma, cadendo ha riportato una frattura agli arti inferiori. L’autore del grave episodio, che ha cercato da subito di scappare, è stato rintracciato ed arrestato dai Carabinieri della Stazione di Sala Baganza. Gli approfondimenti investigativi sono in corso da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Parma, coordinati dalla Procura della Repubblica. “
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento