menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore Sassi nell'area

L'assessore Sassi nell'area

Area ex Bormioli, concluse le operazioni di demolizione

Cristina Sassi, assessore all'Ambiente: "Mi preme sottolineare come in questo grande cantiere il punto di forza è stato il gioco di squadra tra la proprietà, l'amministrazione e il quartiere"

Le operazioni di demolizione e smantellamento dell’area ex Bormioli si sono concluse. Durate poco più di un anno, hanno riguardato un’area di circa 120 mila mq.
Da lunedì sono invece iniziate le operazioni di smontaggio delle barriere posizionate tutt’attorno al perimetro poiché tutte le attività di demolizione e raccolta macerie nelle aree di cantiere vicino alle zone esterne, sono terminate.
Non verranno invece demoliti il muro perimetrale lungo via San Leonardo che avrà la funzione di recinzione di cantiere, e il muro in cemento armato presente lungo via Silva, a protezione della zona in cui è previsto il posizionamento del frantoio mobile.

In particolare, la BRf Property s.p.a. ha provveduto alla bonifica dell’amianto e dei rifiuti tossico–nocivi presenti all’interno dei fabbricati oggetto della demolizione operando nella massima sicurezza, senza alcun tipo di rischi per i residenti e per i giovanissimi ospiti degli asili presenti in zona. Tutte le operazioni sono state effettuate seguendo specifiche procedure di bonifica previste dalle normative in materia e dalle direttive di Arpa e Asl.

Ogni fase delle operazioni è stata inoltre seguita dal tavolo tecnico per la gestione dei controlli sul cantiere di demolizione dell’area ex Bormioli, istituito su volontà dell’assessorato all’Ambiente del Comune. Il tavolo, coordinato dal Servizio Benessere Ambientale del Comune, si è riunito per la prima volta mercoledì 7 luglio 2010 e  ha comunicato alla cittadinanza l’andamento dei lavori, effettuando tutti i monitoraggi del caso.

L’organismo è composto da Comune, Ausl e Arpa, che hanno sorvegliato il cantiere, constatando la regolarità degli interventi effettuati. Hanno partecipato ai lavori del tavolo anche un componente della consulta sull’area ex Bormioli attiva nel quartiere San Leonardo (tale componente fa anche parte del gruppo medaglie d’oro della Bormioli), i rappresentanti delle ditte esecutrici dei lavori e della proprietà.

E’ infine in via di definizione il proseguo delle attività per la bonifica del sottosuolo sulla base delle decisioni che vengono prese dalla Conferenza dei Servizi che, come prevede la normativa in materia ambientale, è costituita dagli organi preposti Provincia di Parma, Comune di Parma, Ausl ed Arpa ed anch’essa è coordinata dal Servizio Benessere Ambientale del Comune di Parma.


“Si conclude una fase molto importante della bonifica dell’area Ex Bormioli – afferma Cristina Sassi, assessore all’Ambiente -  ora si dovrà intervenire sulle matrici del sottosuolo laddove i carotaggi effettuati hanno evidenziato criticità. Mi preme sottolineare come in questo grande cantiere il punto di forza è stato il gioco di squadra tra la proprietà, l’Amministrazione e il Quartiere: ognuno ha ricoperto un ruolo importante e l’ha saputo portare avanti in modo corretto nei confronti della cittadinanza. Un grazie anche al gruppo Medaglie d’oro della Bormioli”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 176 casi e un decesso

  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento