menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I residenti di via Malaspina: "Questa non è una latrina per cani"

Stanchi di vedere il parco sotto casa utilizzato come deposito per gli escrementi dei cani gli abitanti hanno lanciato un appello ai proprietari: chiedono il rispetto delle regole del vivere civile

I residenti di via Malaspina e di via Cellini, stanchi di vedere il parco sotto casa utilizzato come un area libera per cani, dove la maleducazione e il non rispetto delle regole civili sono perpetrati da alcuni proprietari di cani, hanno posizionato due cartelli che funzionano come un appello alla buona volontà di chi porta il proprio cane a spasso nell'area verde. 'Questa area non è una latrina per cani' è il titolo esplicito dell'appello che è stato attaccato ai limiti del piccolo parco.

"Siamo in un'area pubblica e residenziale pertanto si ricorda a tutti (giovani, anziani, signore e signori) che gli escrementi dei propri cani vanno rigorosamente raccolti sia nel marciapiedi che nell'area verde in quanto veicolo di importanti infezioni oltre che di fastidiosa puzza. Si ricorda anche che per legge è obbligatoria la conduzione con guinzaglio o con museruola. Si chiede a tutti un maggior rispetto delle regole del vivere civile". Il parco è lo stesso dove qualche settimana fa ci era stato segnalato un cibo sospetto, che poteva essere un boccone avvelenato.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento