Guardasone, i Carabinieri trovano e sequestrano otto bombe a mano

Gli artificieri del Reparto Operativo dei Carabinieri di Bologna le hanno messe in sicurezza: qualche settimana fa erano stati trovati fucili, kalashnikov e munizioni: indagini in corso

Dopo il ritrovamento di un arsenale nei pressi di un dirupo in una zona difficile da raggiungere i Carabinieri di Traversetolo hanno trovato una scatola di plastica contenente ben otto bombe a mano, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale. Il ritrovamento è avvenuto nella boscaglia che costeggia il torrente Enza a Guardasone: non lontano dal ritrovamento di qualche settimana fa: in quel caso erano stati trovate anche mitragliatrici, kalashnikov, fucili e munizioni. Le bombe, 6 Mils 36 di fabbricazione inglese e 2 Mk VIII di fabbricazione americana, erano in buone condizioni, Gli artificieri del Reparto Operativo del Comando provinciale dei Carabinieri di Bologna hanno messo in sicurezza le bombe e le hanno sequestrate: le indagini sono in corso. Ci potrebbe essere un collegamento tra i due ritrovamenti: secondo la legge del 2 ottobre 1967 chi trova un ordigno deve subito darne comunicazione all'autorità competente. In caso contrario è punibile con la reclusione da 1 a 8 anni più una multa salata. Chi desidera possedere un ordigno bellico lo può acquistare sul mercato specializzato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I cinque migliori ristoranti per la pausa pranzo a Parma

  • Macellaio 'infedele' cambia le etichette sulla carne per pagare meno: 35enne denunciato per furto

  • Si schianta in moto contro un muretto di fronte alla Metro: muore 40enne

  • Lavoro nero e scarse condizioni igieniche: i Nas chiudono un ristorante

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Maxi blitz contro la 'chiesa' con il culto di Gesù Bambino di Gallinaro: perquisizioni a Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento