menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arquati, nessun passo indietro dall'azienda, i lavoratori: "Conclusione entro dicembre"

Con la netta presa di posizione della storica azienda di Sala Baganza, intenzionata alla messa in mobilità di parte del personale assunto a tempo indeterminato, la richiesta di concludere entro dicembre per le ripercussioni della legge Fornero dal 2015

Ancora un nulla di fatto per i 12 lavoratori dell'Arquati di Sala Baganza a rischio mobilità. L'azienda aveva reso note le sue intenzioni il 1 ottobre scorso, da allora le trattative sindacali in corso non hanno portato a un passo indietro dai vertici della sede di Sala Baganza, che punta a ridurre il personale e ad affittare un ramo d'azienda del settore produzione. Arquati, i 12 dipendenti verranno licenziati. Toscani: "L'azienda punta a precarizzare"
Consegnare la produzione con un organico ridotto dopo aver messo in mobilità parte dei dipendenti per poi attingere al personale di cooperativa, l'intento dell'azienda secondo la Cisl. Una proposta inaccettabile secondo la rappresentanza sindacale quella di licenziare 12 dipendenti per poi eventualmente inserirli solo stagionalmente tra marzo e luglio.

Un principio che secondo Mauro Toscani, Cisl, seguirebbe unicamente l'ottica del risparmio economico, precarizzando dipendenti con alta professionalità, che lavorano per l'azienda da 25 anni e oltre, per usufruire di personale di cooperativa a basso costo. "Tutto questo davanti a fatturati in crescita per un'azienda storica nel settore e sul territorio - sottolinea Toscani -. Abbiamo chiesto all'azienda di fare un passo indietro ma sinora si è dimostrata ferma sulle sue posizioni, intenzionata a mettere in mobilità i lavoratori". Da qui la richiesta, a seguito dell'assemblea dei lavoratori, di procedere entro dicembre con la messa in mobilità per i lavoratori. "Se proprio non c'è possibilità di un passo indietro - sottolinea Toscani -, i lavoratori chiedono che l'azienda concluda le pratiche entro dicembre 2014, perchè da gennaio le condizioni per la messa in mobilità saranno peggiorative secondo quanto previsto dalla legge Fornero".

Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/arquati-12-licenziamenti.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento