menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tangenti: arrestati dirigenti del Comune e il comandante dei vigili

Nell'ambito dell'operazione Green Money 2, la Guardia di Finanza ha arrestato anche un dirigente di Iren, 6 imprenditori e un investigatore privato. Distratti centinaia di migliaia di euro di fondi pubblici

Undici persone sono state arrestata dalle fiamme gialle per corruzione e peculato. Si tratta di tre dirigenti del Comune di Parma, tra cui il comandante della Polizia municipale Giovanni Maria Jacobazzi, Moruzzi e Iacovini, un dirigente Iren (ex Enia), sei imprenditori e un investigatore privato. Eseguite numerose perquisizioni in città, provincia e in altre località nazionali.

L'operazione denominata "Green Money 2", segue il filone di inchiesta che, nel giugno 2010, aveva portato all'arresto di Nunzio Tannoia, ex funzionario Enia, e Alessandro Forni, Francesco Borriello e Gian Luca Allodi, tre imprenditori che avevano pagato tangenti per aggiudicarsi appalti nella manutenzione del verde pubblico.

La Guardia di Finanza ha convocato una conferenza per illustrare i dettagli dell'operazione "Green Money 2" alle 11 di stamane. Intanto dal Comune è arrivata una comunicazione che annulla tutte le conferenze stampa previste per oggi.

Perquisizioni in corso nella sede del Comune di piazza Garibaldi, al Comando di Polizia municipale e al Duc.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: scuole di Parma e provincia vicino al rischio chiusura

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento