menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La mela morsicata dal ladro e analizzata dai  Ris

La mela morsicata dal ladro e analizzata dai Ris

Lascia una mela morsicata sul tavolo dopo il furto: ladro seriale 35enne incastrato dal Dna

L'uomo è accusato di undici furti, effettuati in varie città del Nord Italia: i Ris sono riusciti a risalire al suo Dna dopo un furto effettuato a Monticelli Terme nel novembre del 2017

Ha lasciato sul tavolo dell'appartamento che aveva appena svaligiato una mela morsicata. Un ladro seriale di 35 anni è stato incastrato dal Dna che gli uomini dei Ris hanno prelevato a partire dal frutto abbandonato dal ladro: per lui sono scattate le manette. L'uomo è accusato di aver effettuato ben undici furti in varie città del Nord Italia, da Padova a Varese, da Bustarsizio a Como. Un ladro seriale che, a partire dal 2010 secondo gli inquirenti avrebbe messo a segno una serie di furti all'interno delle abitazioni di privati cittadini.

Ladro incastrato dal Dna della mela lasciata sul tavolo

Il 6 novembre del 2017 avviene un furto all'interno di un appartamento di Monticelli Terme: il bottino è di 6 mila euro. Un particolare non sfugge agli inquirenti: la presenza di una mela morsicata. Dalla mela e dal Dna trovato dai Ris ha preso avvia tutta l'indagine. I risultati scientifici mostrano la presenza di un Dna ignoto: le indagini hanno poi permesso di legare il 35enne ad altri undici furti. Durante la perquisizione, avvenuta nell'abitazione di borgo Basini, sono stati trovati vari materiali, tra cui gli orologi prelevati all'interno dell'abitazione di Monticelli nel mese di novembre. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento