Traversetolo, arrestato carabiniere per truffa e falso ideologico

Lunedì si terrà l'udienza di convalida: attualmente il militare si trova agli arresti domiciliari. Secondo l'accusa avrebbe favorito un conoscente, facendogli ottenere un'indennità di disoccupazione che non avrebbe dovuto ricevere

Un maresciallo dei Carabinieri di Traversetolo, Vincenzo Alesi, è stato arrestato. Le indagini, partite dall'Arma alcuni mesi fa, si sono concluse ed hanno portato all'arresto del militare, accusato di truffa, falso ideologico e calunnia. Lunedì si terrà l'udienza di convalida: attualmente il militare si trova agli arresti domiciliari. Secondo l'accusa avrebbe favorito un conoscente, facendogli ottenere un'indennità di disoccupazione che non avrebbe dovuto ricevere. Sarebbe accusato inoltre di porto illegali di armi. L'indagine è stata coordinata dal Pm Giuseppe Amara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento