rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Spaccia 1.600 dosi di cocaina a Parma, poi si rende irreperibile: 21enne arrestato alla frontiera

Il giovane albanese, dopo il divieto di dimora del febbraio 2017 ha avuto un giro d'affari di 130 mila euro, poi si è reso irreperibile: fermato dalla polizia marittima è in carcere ad Ancona

E' stato bloccato dalla polizia marittima di frontiera mentre rientrava in Italia dal suo paese d'origine, l'Albania. Un pusher 21enne, che nel corso del 2017 ha spacciato un ingente quantitativo di cocaina a numerosi clienti parmigiani, è finito in manette ed ora si trova in carcere ad Ancona. Il giovane, che era stato fermato nel febbraio del 2017 a Parma e colto mentre spacciava una dose di cocaina, era stato arrestato e poi scarcerato, con il provvedimento del divieto di dimora nel comune di Parma. Il giovane spacciatore non aveva rispettato il divieto: nel corso di quasi un anno ha spacciato circa 1.600 dosi di cocaina per un giro di affari illeciti di 130 mila euro. I carabinieri, dopo febbraio, hanno deciso di seguire le sue azioni. Ad un certo punto si è reso irreperibile: su di lui pendevano ben due ordinanze di custodia cautelare in carcere. Il giovane ha deciso di fare ritorno in Italia ed è stato identificato ed arrestato alla frontiera marittima dalla polizia. Ora si trova nel carcere di Ancona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia 1.600 dosi di cocaina a Parma, poi si rende irreperibile: 21enne arrestato alla frontiera

ParmaToday è in caricamento