Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Pablo / Viale Piacenza

Consegnavano la droga in bicicletta: in manette un nigeriano e un marocchino

Finiti in manette a seguito di due operazioni diverse un nigeriano di 36 anni e un marocchino di 33anni per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti. E.O. spacciava in bici in viale Picenza, N.M. nascondeva la droga nel vano contatori

Viale Piacenza si riconferma uno dei punti maggiormente sensibili per lo spaccio di droga come conferma l'ennesima operazione della Sezione Antidroga della Mobile che a seguito di indagini e pedinamenti è riuscita a trarre in arresto E.O., 36enne nigeriano disoccupato, incensurato e in regola con il permesso di soggiorno. L'uomo è stato trovato in possesso di 510 grammi di marijuana e 5 grammi di cocaina occultati nella sua abitazione di via Buffolara. Secondo quanto emerso dalle indagini, E.O. era solito girare in bicicletta portando con se piccoli quantitativi di stupefacente per trovare clienti nell'area di Viale Piacenza e via Lanfranco e nei giardini di via Anselmi. Quando è stato fermato dagli agenti, dopo un breve inseguimento, l'uomo, appena uscito dalla propria abitazione, aveva gettato un involucro di cellophane contenente la marijuana. Nel corso della perquisizione della sua abitazione, gli agenti hanno rinvenuto anche 5 grammi di cocaina già suddivisi in tre involucri termosaldati. E.O. è stato arrestato il 18 febbraio scorso, risulta indagato in stato di libertà anche un altro cittadino nigeriano, E.D., 32 anni, incensurato e disoccupato.

Il 24 febbraio scorso gli agenti della sezione Antirapine hanno portato a termine anche un'altra operazione conclusa con l'arresto di un marocchino di 33 anni, si tratta di N.M., clandestino, disoccupato e con precedenti per delitti contro il patrimonio e resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo è stato trovato in possesso di 200 grammi di hashish nella sua abitazione in Borgo Bernabei. N.M. era solito incontrare i suoi clienti in Piazzale Picelli per consegnare gli stupefacenti. Nel pedinarlo, gli agenti hanno notato che N.M., dopo aver preso accordi con i clienti, si recava nel vano contatori dello stabile della sua abitazione per prelevare le dosi da vendere. Nel vano contatori gli agenti hanno trovato anche altri due panetti di hashish di 200 grammi. N.M. è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio, ora si trova nel carcere di via Burla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegnavano la droga in bicicletta: in manette un nigeriano e un marocchino

ParmaToday è in caricamento