Arresto dell'evaso, i renziani: "Noi stiamo con le forze dell'ordine"

Gli Indipendenti per Renzi di Parma sul recente fatto di cronaca citano il loro leader: "Prendiamo le distanze da una retrograda ideologia di sinistra che spesso si accanisce contro di esse"

"Le recenti notizie -si legge in una nota degli Indipendenti per Renzi di Parma- relative all'arresto dell'ergastolano evaso nel febbraio scorso dal penitenziario di via Burla e all'individuazione di un recidivo e pericoloso "topo d'appartamento" che ha colpito anche nella nostra città sono motivo di soddisfazione e di riflessione. Vorremmo leggere più spesso notizie del genere.

La sensazione di un Sistema Paese che per carenze, inefficienze e penuria di risorse appare indifeso di fronte alla criminalità da un lato è fonte di paura ed angoscia nella popolazione, dall'altro istiga i malintenzionati a proseguire le loro azioni illecite in un contesto privo di efficaci strumenti dissuasivi. Senza contare le nefaste conseguenze di tale sensazione di insicurezza sulla sfera economica e produttiva che non è certo stimolata ad intraprendere ed investire. Come sostiene Matteo Renzi, "la sicurezza è un diritto essenziale indissolubile da altri diritti quali il diritto al lavoro, all'inclusione sociale, alla salute all'educazione ed alla cultura ...".

Ciò significa che tale diritto non è né di destra né di sinistra e va considerato prioritario e collegato ad altri che solitamente vengono maggiormente sbandierati in campo progressista. È per questo che, come ha dichiarato Matteo in occasione del caso Shalabayeva, "noi stiamo con le forze dell'ordine" e prendiamo le distanze da una retrograda ideologia di sinistra che spesso si accanisce contro di esse e da una certa opinione pubblica gli fa scontare colpe non loro che derivano dalla limitatezza di mezzi e bizantinismi normativi. Auspichiamo che la politica, di qualunque colore e livello, investa sulle forze dell'ordine, sulla loro formazione e sul loro ammodernamento affinché siano messe nelle migliori condizioni per esercitare la loro indispensabile funzione e garantire la sicurezza anche a chi non può permettersi servizi di sicurezza privati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento