Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Centro / Strada Giuseppe Garibaldi

Pusher nigeriano arrestato dopo la fuga: riforniva parte del nord Italia

Si aggirava in Pilotta con sospetto. Il giovane è fuggito in bicicletta in via Garibaldi ma è stato raggiunto dai carabinieri che lo hanno immobilizzato. Aveva 90 grammi di marjiuana e 4 cellulari. Già arrestato a Varese per spaccio

Aveva attirato l'attenzione di un militare in abiti civili nel corso di un pattugliamento dei Carabinieri, il giovane nigeriano, classe 1989, che si aggirava in bicicletta in Pilotta avvicinando altre persone di origine africana, probabilmente contatti a cui forniva sostanze stupefacenti da spacciare. Accortosi di essere osservato, l'uomo fugge a gran velocità in bicicletta, percorre via Garibaldi e si immette in via XX Settembre ma a causa dell'asfalto bagnato perde aderenza e si rifugia in un gabbiotto, costretto a fermarsi. Immediatamente immobilizzato, viene trovato in possesso di involucri in plastica contenenti marijuana per un totale di 90 grammi. Un involucro più grande era in tasca pronto per la consegna, mentre altri erano in più parti del corpo, alcuni cuciti nella giacca, altri negli indumenti intimi.

Nonostante lo spacciatore abbia cercato di disfarsi di parte della droga nel corso della fuga, gli involucri sono stati immediatamente rinvenuti. Dalla perquisizione sono stati rinvenuti anche 30 euro e 4 cellulari, che l'uomo usava per i suoi contatti con diversi spacciatori non solo a Parma ma nel nord Italia. Clandestino, nullafacente e con precedenti specifici tra cui un arresto l'anno scorso a Varese per spaccio di droga, il 7 dicembre scorso l'uomo è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher nigeriano arrestato dopo la fuga: riforniva parte del nord Italia

ParmaToday è in caricamento