menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato studente 25enne pusher: aveva smesso di spacciare dopo la prima denuncia

"Tira una brutta aria". Il giovane inviava messaggi di questo tipo ai suoi cinque clienti, quelli verificati dai Carabinieri dal 2013 al 2016

Ha smesso di spacciare marijuna quando si è sentito il fiato sul collo da parte dei Carabinieri. Così quando il 16 dicembre del 2016 i militari hanno fatto irruzione in casa sua per effettuare una perquisizione hanno trovato solo otto grammi di marijuana. Un giovane studente universitario 25enne è stato in quell'occasione solo denuciato per possesso di sostanze stupefacenti. Nel corso delle indagini, grazie agli elementi trovati durante la perquisizione e all'analisi del traffico telefonico, i militari hanno scoperto che dal 2013 al 2016 lo studente ha avuto cinque clienti fissi: in tre anni sono state identificate 230 cessioni di 'erba', che ha fruttato al giovane circa 34 mila euro. Ieri, martedì 24 gennaio, è stata eseguita l'istanza di custodia cautelare nei confronti dello studente. Dopo la denuncia aveva deciso di smettere l'attività e ai clienti mandava messaggi con scritto, per esempio: "Tira una brutta aria". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento