menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asili, i genitori: 'Incontri deludenti, Pizzarotti è ancora intenzionato a portare avanti il Tavolo?"

Asili. Il gruppo 'Per fare un bambino ci vuole un asilo' traccia un bilancio degli ultimi incontri con il sindaco Federico Pizzarotti e con la vicesindaco Nicoletta Paci. "L'andamento degli incontrio delle ultime settimane ci ha lasciato profondamente delusi" scrive il gruppo di genitori

Asili. Il gruppo 'Per fare un bambino ci vuole un asilo' traccia un bilancio degli ultimi incontri con il sindaco Federico Pizzarotti e con la vicesindaco Nicoletta Paci. "L'andamento degli incontrio delle ultime settimane ci ha lasciato profondamente delusi" scrive il gruppo di genitori. 

IL BILANCIO DI 'PER FARE UN BAMBINO CI VUOLE UN ASILO' - "Tiriamo le somme a un mese dal primo incontro col Sindaco Pizzarotti e la Vicesindaco Paci. Nel primo incontro ponemmo due condizioni per poter portare avanti un dialogo proficuo: riaprire il tavolo a tutte le parti sociali, dal momento che "Per fare un bambino ci vuole un asilo" è un semplice gruppo di cittadini attivi su base spontanea, e cercare con un tentativo estremo di bloccare o almeno limitare la riorganizzazione prevista per il 2015-16, nonostante fossimo stati convocati palesemente fuori tempo massimo. Su questo si inseriva la nostra proposta di avviare una serie di iniziative a medio termine, come la raccolta firme per il ddl 1260 e l'indagine qualitativa sull'abbandono al servizio, che abbiamo successivamente elencato in una nota del 16 aprile con lo stato di avanzamento dei lavori. L'andamento dei due incontri successivi e in generale delle ultime settimane ci ha lasciato profondamente delusi. In merito al 2015-16, è stato successivamente messo in chiaro che, come riportato anche in altre sedi pubbliche, per esigenze di bilancio l'Amministrazione considera la riorganizzazione una decisione presa e non più modificabile.

Il nuovo bando ParmaInfanzia, dal quale si era ipotizzato insieme di provare a recuperare risorse attraverso una rimodulazione virtuosa dei termini contrattuali (inserendo magari il recupero di strutture in zone nevralgiche, come l’edificio di via Chiesa di Fognano), nella sostanza si è rivelato niente di più di una semplice compensazione di posti nei confronti del socio privato danneggiato dai tagli succitati. Le iniziative a medio termine sono ancora tutte delle semplici ipotesi, sebbene su alcune si sia già in ritardo rispetto ai tempi previsti. Eppure, nell'ultima commissione del 30 aprile, la Vicesindaco Paci ha dichiarato che l'indagine sull'abbandono "è stata fatta".

Più volte abbiamo manifestato, ovviamente, il nostro dissenso in queste settimane, e questo alla controparte non è piaciuto. Negli ultimi giorni alcuni scambi di commenti su Facebook tra il Sindaco e alcuni nostri esponenti ci hanno fatto ripiombare nel clima di febbraio e marzo, l'epoca del "non vedo proposte" e "portatemi numeri". Non siamo qui per fare l'ufficio stampa dell'Amministrazione, ma per stimolarla e aiutarla a far diventare Parma la città che vogliamo. Chiediamo quindi al Sindaco Pizzarotti e alla Vicesindaco Paci se sono ancora intenzionati a portare avanti un vero tavolo di concertazione, a breve e medio termine, nelle modalità che riteniamo corrette affinché questo possa rivelarsi efficace per le istanze di cui siamo portatori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento