menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizi educativi, incontro con i sindacati. Paci: "Ricalibrare le modalità di offerta"

Dopo le polemiche e le ipotesi di chiusura di alcune strutture ieri si è svolto un incontro tra l'Amministrazione Comunale e i sindacati. La vicesindaco Paci ha ribadito la volontà del Comune di ripensare il servizio "per ottimizzare l'incontro tra domanda e offerta"

Iscrizioni ai nidi e alle scuole materne. Dopo le polemiche e le ipotesi di chiusura di alcune strutture ieri si è svolto un incontro tra l'Amministrazione Comunale e i sindacati. La vicesindaco Paci ha ribadito la volontà del Comune di ripensare il servizio "per ottimizzare l'incontro tra domanda e offerta". Ecco le valutazioni del Comune di Parma in una nota 

LA NOTA DEL COMUNE. "A pochi giorni dall’avvio delle iscrizioni per nidi e materne, si è svolto un primo incontro fra Comune e Organizzazioni sindacali per avviare il confronto sul futuro dei servizi educativi per la prima infanzia.. Da una parte del tavolo il vicesindaco Nicoletta Paci con i dirigenti comunali preposti alla gestione dell’attività, dall’altra  i delegati della RSU e i rappresentanti dei sindacati di categoria Cgil, Cisl, Uil e il Csa.

Nicoletta Paci ha presentato lo scenario che si configura per il prossimo anno scolastico: la diminuzione delle domande e i posti rimasti vuoti negli asili nido, l’evoluzione e il mutamento delle esigenze delle famiglie impongono un ripensamento nell’organizzazione del servizio, per ottimizzare l’incontro fra domanda e offerta. L’intervento di razionalizzazione già intrapreso negli anni precedenti continuerà attuando forme di gestione integrata e riconvertendo posti dagli asili nido alle scuole dell’infanzia, per le quali si registra ancora un certo numero di domande inevase. Attualmente, quindi, la struttura è al lavoro per ricalibrare le modalità di offerta del servizio, che sarà rivista tenendo conto in primo luogo dell’andamento delle iscrizioni e della tipologia di richiesta. 

L’Amministrazione ha annunciato che cercherà di garantire la tenuta dei servizi in essere, compatibilmente con le risorse economiche a disposizione.
Le organizzazioni sindacali hanno preso atto delle dichiarazioni e degli intendimenti manifestati dal vicesindaco e si sono dichiarate disponibili a continuare il dialogo aperto alla luce delle novità che interverranno  da qui a fine febbraio, quando le iscrizioni saranno chiuse e sarà chiaro il quadro dei bisogni e delle disponibilità. Comune e associazioni sindacati si sono quindi dati appuntamento per i primi giorni di marzo, con l’impegno di continuare il dialogo e il confronto sul destino dei servizi educativi alla luce delle proposte che elaborerà l’Amministrazione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento