Vignali inaugura "La Margherita": ecco il nuovo asilo nido di via Budellungo

Dopo "I Girasoli", in via Budellungo arriva "La Margherita", il nuovo asilo comunale per 78 bambini, costruito in soli 6 mesi. Il sindaco: "Abbiamo investito 25 milioni in questi anni negli asili"

L'inaugurazione dell'asilo

Il nido è stato finanziato per intero da Domina S.c.r.l. senza nessun aggravio per il Comune, secondo un accordo sottoscritto con Comune, Provincia, Regione e Ministero delle Infrastrutture nel 2007 per la realizzazione di 180 alloggi da destinare alle forze dell’ordine, finanziati in parte dal Ministero stesso.

“Costruire un asilo è costruire un pezzo di futuro – ha affermato il sindaco Pietro Vignali – Investire sui bambini è investire sulla risorsa più preziosa che abbiamo ed è la ricetta migliore per uscire dalla crisi. In questi anni abbiamo investito oltre 25 milioni di euro in asili e scuole perché crediamo davvero alla loro importanza. Questa struttura è l’ennesima testimonianza di come il rapporto tra pubblico e privato possa portare a risultati davvero significativi. Ringrazio l’impresa Mingori e tutti coloro che hanno permesso di ottenere questo risultato”.

La nuova struttura ospita 78 bambini dai 4 ai 36 mesi suddivisi per sezioni. Per loro sono presenti 14 educatori, 4 operatori d’infanzia e 2 operatori di cucina. Inoltre può ospitare ulteriori 20 bambini, sostituendo quindi il nido d’infanzia “Folletti”, temporaneamente chiuso per ristrutturazione.
Il nuovo nido si estende per oltre 1.100 mq ed è un fabbricato in legno, per assicurare rapidità di montaggio, eccellenti prestazioni energetiche e drastici abbattimenti dei costi per riscaldamento e climatizzazione, contribuendo alla salute, alla sicurezza e alla sostenibilità ambientale.
Il progetto architettonico (redatto da Barbacini Venturi Architetti Associati) si ispira alla forma di un quadrifoglio: ogni "petalo" racchiude una sezione divisa al suo interno in due grandi aule di forma rettangolare che affacciano, tramite vetrate, su un portico e sul verde attrezzato per le attività all’aria aperta. Sono presenti inoltre due laboratori per le attività motorie e per le attività "sporchevoli" di manipolazione.
Lo spazioso locale cucina comprende ambienti separati per la preparazione di diete particolari che necessitano di un’attenta separazione dei prodotti.
Infine, i percorsi esterni, i parcheggi e gli accessi di mamme e bambini sono separati da quelli di operatori e fornitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

Torna su
ParmaToday è in caricamento