menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgominata la 'banda del caveau', rapinarono Banca Monte passando dalle fogne: dieci arresti

I carabinieri di Parma hanno fermato 10 persone accusate di alcuni colpi negli istituti di credito: passavano dalle fogne dopo aver scavato un buco. Il 31 ottobre il colpo da film in via Venezia

Sono stati fermati dai carabinieri di Parma con l'accusa di essere i componenti di una banda di rapinatori che agiva secondo la stessa modalità: passavano dalle fogne, come nei film, per raggiungere direttamente il caveau. Uno dei colpi più spettacolari è stato quello del 31 ottobre alla filiale Banca Monte di via Venezia a Parma.

Le dieci persone sono state identificate dopo un lungo e complesso lavoro di indagine da parte dei militari che hanno analizzato tutti i colpi messi a segno con quella modalità in zona.

Le accuse nei confronti delle dieci persone sarebbero di rapina e associazione a delinquere: sotto la lente di ingrandimento degli investitgatori alcune rapine messe a segno in Emilia tra il 2014 e il 2017. Tra le rapine di cui sono accusati anche quella del 2014 ai danni del Credito di Romagna in via Mazzini a Bologna: il colpo fruttò ai rapinatori 170 mila euro. 

Il 31 ottobre del 2017 una banda ha assaltato la filiale di via Venezia di Banca Monte a Parma. Dopo aver creato un lungo cunicolo a partire dalla rete fognaria del quartiere San Leonardo i rapinatori sono arrivati all'interno dell'istitito di credito, minacciando e tenendo in ostaggio dipendenti e clienti per più di un'ora. Il bottino era stato di circa 100 mila euro. I dieci arrestati sono accusati anche di altre rapine con modalità simili. Secondo gli inquirenti inoltre la banda era pronta a colpire ancora: avrebbero progettato infatti un secondo colpo in una banca di Parma. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento