Cronaca

Assemblea dei 500, on line le proposte ammesse: ora verranno valutate in Consiglio

Le proposte "ammesse" all'esame della commissione consiliare e quindi del Consiglio comunale sono elencate e descritte sul sito del Comune, nella pagina dedicata alla "Giornata della Democrazia"

"Le proposte - si legge in una nota del Comune di Parma - elaborate dai cittadini nella convention del 29 settembre scorso (Assemblea dei 500 al palasport) sono state esaminate dal segretario generale del Comune, che ne ha valutato la legittimità in vista della concreta attuazione. Ora le proposte “ammesse” all’esame della commissione consiliare e quindi del Consiglio comunale sono elencate e descritte sul sito del Comune, nella pagina dedicata alla “Giornata della Democrazia”.

“Ogni singola proposta – dice il vicesindaco Nicoletta Paci - è ora inserita nello spazio di discussione del sito istituzionale del comune di Parma. Abbiamo già mandato un avviso a tutti i cittadini registrati, per consentire a ciascuno di loro di commentare le proposte prima della loro scrittura definitiva per il passaggio in Commissione Consiliare. Successivamente si avvierà l’iter con la pubblicazione on line della bozza di nuovo regolamento attuativo sulle forme di partecipazione, e a seguire avverrà il passaggio in Commissione Consiliare e poi la definitiva in approvazione in Consiglio Comunale. Prima della definitiva approvazione del nuovo regolamento - fa notare Nicoletta Paci - si dovrà fare un passaggio per cambiare alcuni articoli dello Statuto e per introdurre quelli che si rendono necessari per la validazione delle nuove forme di partecipazione. Ma intanto l’operazione prosegue il suo iter, e anche in questa fase i cittadini interessati possono portare contributi di idee e manifestare liberamente le loro opinioni, utilizzando gli strumenti messi a disposizione dal Comune”.

Su alcune proposte votate dai cittadini, il Segretario Generale ha espresso la propria opinione negativa per il solo fatto che esse non possono essere attuate, in quanto in contrasto con la legislazione nazionale. Queste sono: referendum opzionale; responsabilità diretta dell’Amministratore comunale / introdurre nello statuto del Comune responsabilità civile e penale; poteri dei consigli di quartiere (non possono per legge essere assegnate risorse economiche); referendum finanziario; revoca degli amministratori; tutela dell’esercizio della bi-genitorialità. Tutte le altre proposte invece, essendo compatibili con la normativa vigente saranno sottoposte all’attenzione degli organi istituzionali competenti. L’elenco delle proposte ammesse si trova pubblicato sul sito del Comune, vi si accede selezionando la barra a destra “la Giornata della Democrazia”, oppure andando direttamente sul sito www.ilquartierechevorrei.it"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea dei 500, on line le proposte ammesse: ora verranno valutate in Consiglio

ParmaToday è in caricamento