menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz al mercato di Traversetolo, "assumono” rifugiato in nero: scoperti

In campo la Polizia dell’Unione, Guardia di Finanza, Ispettorato del Lavoro e INAIL. Nel 2018 pizzicati dieci lavoratori irregolari

Per far fronte all’aumento di clientela durante il periodo natalizio, due commercianti pakistani di scarpe hanno pensato bene di “assumere” in nero, e per pochi spiccioli, un richiedente asilo con permesso di soggiorno. Il tutto all’insaputa del titolare dell’attività, almeno stando a quanto da lui dichiarato, che è stata immediatamente sospesa.
L’ennesima scoperta di un venditore ambulante senza contratto è stata messa a segno durante l’ultimo blitz del 2018 al mercato di Traversetolo condotto dagli agenti della Polizia dell’Unione Pedemontana Parmense, coordinati dal vicecomandante Vito Norcia, insieme ai militari della Guardia di Finanza, ai funzionari dell’Ispettorato del Lavoro e dell’Inail, che per tutta la mattinata di domenica 16 dicembre hanno controllato 6 attività, accertando tre violazioni commerciali e una di natura fiscale. 

Sale così a dieci il numero dei lavoratori in nero pizzicati tra i banchi dei mercati di Traversetolo e Collecchio nell’anno che si è appena concluso, durante il quale sono state passate sotto la lente d’ingrandimento 35 attività commerciali ambulanti che hanno portato ad accertare una ventina di violazioni. Controlli particolarmente complessi che nel corso del 2019 verranno intensificati ed estesi su più fronti in tutti i mercati dei comuni dell’Unione Pedemontana Parmense: dal rispetto delle norme igienico-sanitarie per chi vende generi alimentari, ai mezzi di trasporto degli ambulanti, per accertare che siano assicurati e revisionati.  «Un plauso a chi ha partecipato a questa operazione, in particolare agli operatori della Polizia Pedemontana per la professionalità e l’incessante impegno su diversi fronti – afferma il sindaco di Felino e assessore alla Sicurezza dell’Unione Elisa Leoni –. Il rispetto delle regole da parte degli operatori commerciali è fondamentale per garantire una concorrenza leale. Siamo partiti dai mercati più grandi di Collecchio e Traversetolo, ma estenderemo queste verifiche su tutto il territorio della Pedemontana – assicura Leoni –, con l’obiettivo di difendere coloro che rispettano le normative e il lavoro».
«Ringrazio il serrato impegno degli agenti della Polizia Pedemontana e degli altri soggetti che sono scesi in campo per questi controlli mirati al rispetto della legalità – sottolinea il sindaco di Traversetolo Simone Dall’Orto –. Controlli che sono visti positivamente dagli operatori onesti. Quello di Traversetolo è sempre stato uno dei mercati più importanti del parmense e merita un occhio di riguardo in più. Per questo motivo, i controlli verranno intensificati e saranno sempre più approfonditi». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma torna in zona gialla: cosa cambia

  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento