Astaldi, accordo raggiunto: sbloccata una parte degli stipendi Italtunnel

Il tavolo di crisi convocato ieri in Provincia ha portato ad un accordo tra sindacati e Astaldi. La ditta appaltante a cui gli operai Italtunnel hanno occupato il cantiere si impegna a coprire parte degli stipendi arretrati

La Provincia in una nota ha divulgato l’accordo siglato al tavolo istituzionale al quale hanno partecipato ieri la ditta Astaldi, i sindacati della ditta subappaltatrice Italtunnel e il sindaco di Solignano. La questione del mancato pagamento degli stipendi è stata risolta con un accordo che vincola Astaldi a corrispondere una parte di arretrati ai dipendenti che a loro volta dovranno ricominciare da subito a lavorare. I lavoratori Italtunnel avevano occupato, prima una galelria in costruzione e poi l'intero cantiere dell'Astaldi. Nessuna risposta invece per i lavoratori di Milano Fondazioni che restano al palo senza retribuzione e con uno sciopero ad oltranza in atto.

In una nota la Provincia comunica che “nell’accordo Astaldi S.p.A. ‘si impegna ad erogare, in nome e per conto del Consorzio stabile Italtunnel direttamente in favore dei dipendenti da quest’ultimo occupati nelle lavorazione del cantiere di “Ferrovia Pontremolese-Solignano”, delle somme in acconto sulle spettanze maturate e non ancora percepite entro il limite di euro 3.550 per ciascun lavoratore’”. In realtà le somme spettanti ai lavoratori, e non corrisposte ammontano a circa 5.400 euro per ogni operaio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La somma inoltre sarà divisa in due parti: “Una prima tranche, pari al 50%, - si legge nel comunicato divulgato dalla Provincia - sarà erogata subito con l’adesione alle condizioni dell’accordo e ‘a condizione che le attività in cantiere siano immediatamente riprese da parte delle maestranze’. Una seconda tranche, pari al restante 50%, sarà erogata entro il 19 Ottobre 2012. Astaldi si impegna inoltre a far sì che, ‘in caso di eventuale nuovo affidamento delle lavorazioni a terza impresa, sia corrisposto, entro il 19 Ottobre 2012 a ciascun lavoratore regolarmente assunto, un acconto sulle future competenze spettanti pari ad Euro 1.500,00’.
     
Con l’accordo ‘le parti si attiveranno, per favorire il mantenimento del più alto  livello occupazionale del personale del Consorzio stabile Italtunnel oggi impegnato nelle lavorazioni del cantiere di Solignano. A tal fine l’Astaldi si impegna a promuovere un incontro tra l’eventuale terzo subappaltatore e i sindacati entro il più breve tempo possibile e ad informarli in merito ad eventuali accordi contrattuali che dovessero intervenire con il terzo subappaltatore”. Subappaltatore che dovrebbe acquisire in toto l’azienda Italtunnel, i suoi cantieri della Pontremolese e i suoi dipendenti.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento