Case delle Salute: 200 operatori in formazione per migliorare servizi e accoglienza

Migliorare la qualità dei servizi e l'accoglienza nelle Case della Salute. Con questi obiettivi sono 200 gli operatori Ausl e cinque le Case della Salute provinciali che partecipano a un progetto formativo avviato nel 2012.

Migliorare la qualità dei servizi e l’accoglienza nelle Case della Salute. Con questi obiettivi sono 200 gli operatori Ausl e cinque le Case della Salute provinciali che partecipano a un progetto formativo avviato nel 2012.

Il progetto nasce da un‘intesa tra l’Azienda Usl di Parma e Janssen Italia, che collabora in forma gratuita e incondizionata all’iniziativa, per attività formative dedicate agli operatori delle Case della Salute di Busseto, Colorno, Langhirano, Medesano e San Secondo. Tra gli obiettivi prioritari del progetto, denominato “Strumenti operativi per promuovere il miglioramento organizzativo nelle Case della Salute” vi è il potenziamento delle competenze dei professionisti per migliorare la gestione dei pazienti all’interno delle strutture.

La fase formativa appena conclusa si è basata su un’indagine on line tra i 200 operatori delle Case della Salute sui fabbisogni organizzativi necessari per la migliore presa in carico dei pazienti. L’indagine è stata realizzata da Janssen Italia, che ha messo a disposizione le proprie competenze e risorse, in una serie di incontri in ogni struttura per condividere i risultati della rilevazione con gli stessi partecipanti. Grazie all’indagine è stato possibile individuare i temi di maggior necessità e interesse, oltre ai bisogni formativi specifici indicati dagli stessi operatori. Tra temi e bisogni, in particolare, sono emersi l’accoglienza dei cittadini, i modelli di presa in carico, l’integrazione tra professionisti, l’educazione sanitaria e l’informazione all’utenza.

Questo nuovo progetto formativo, realizzato dall’Azienda Usl in collaborazione con Janssen Italia, si aggiunge ai percorsi di formazione aziendale attivi da tempo, anche in modalità e-learning, per i professionisti delle Case della Salute, delle quali 11 sono già operative in provincia di Parma su una rete di 26 strutture da completare entro il 2014.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento