Piazzale Santa Croce, autista della Tep aggredito: intervengono i soccorsi

Ennesimo caso di aggressione ai danni di un autista di un autobus pubblico a Parma. Vittima l'autista della linea 23 che pochi minuti fa, alle 13,28, in Piazzale Santa Croce è stato aggredito da un uomo con colpi in testa. Ora sul posto Polizia e 118

A distanza di una settimana un nuovo caso di aggressione contro un autista della Tep a Parma. A farne le spese attorno alle 13,28, l'autista della linea 23 che si trovava in servizio in piazzale Santa Croce. Secondo quanto appreso pochi minuti dopo, la vittima sarebbe stata aggredita da una persona che gli avrebbe inferto colpi ripetutamente anche alla testa, provocandogli una perdita di sangue che ha reso necessario l'intervento urgente dei soccorsi. Il motivo? Lo stesso dell'aggressione del 22 maggio. L'autista non avrebbe fatto salire la persona che l'ha aggredito perchè non era prevista una fermata in quel punto

Ora sul posto l'intervento di un'ambulanza e della Polizia per i primi rilievi del caso. Inevitabili ricadute anche sulla viabilità, con traffico rallentato in tutta l'area. Solidarietà espressa dal sindacato Orsa Trasporti, che si è detto sconcertato per l'accaduto sottolineando: "Non si può andare avanti in questo modo, quando si parla di poca sicurezza forse non ci si rende conto del livello di pericolo spesso vissuto da chi ogni giorno va a lavorare e rischia, come in questo caso e come i precedenti, di essere aggredito. E' necessario che le istituzioni e chi di competenza facciano qualcosa subito".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA SOLIDARIETA' DI CGIL, CISL E UIL. La Rappresentanza Sindacale Unitaria di TEP SPA e le Segreterie Provinciali di Filt CGIL, Fit CISL, Uiltrasporti e Faisa Cisal, esprimono la loro solidarietà e vicinanza all'autista aggredito oggi mentre svolgeva il proprio lavoro. Le organizzazioni sindacali dei trasporti, da tempo e più volte, hanno denunciato l'intensificarsi di  fenomeni di questo tipo, ed il verificarsi quotidiano e continuo di episodi di intolleranza che, anche senza arrivare a vera e propria violenza fisica, rendono difficile e stressante il lavoro ai tanti autisti del trasporto pubblico. Non si può restare indifferenti di fronte ad episodi di violenza come questo che, oltre a destare preoccupazione e sgomento dovrebbero spingere tutti ad interrogarsi sul fenomeno e ad assumersi le proprie responsabilità, per fare in modo che comportamenti di questo tipo vengano contrastati. Le Organizzazioni Sindacali di categoria chiederanno da subito l'attivazione di un tavolo di confronto alla presenza dei vari soggetti interessati e con responsabilità: l'azienda, gli enti proprietari di TEP Comune e Provincia, la Prefettura di Parma; per contrastare questi gravi fenomeni che mettono a rischio la dignità e la sicurezza dei lavoratori nello svolgimento delle proprietari mansioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento