menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La protesta degli autisti Tep

La protesta degli autisti Tep

Protesta degli autisti Tep: maschere bianche contro i tagli del Governo

In scena stamattina tra Piazza Garibaldi e via Repubblica 'Smascheriamo la finanziaria' la protesta dei lavoratori dell'azienda di trasporti contro la riduzione dei fondi, a rischio molti posti di lavoro

 Una sessantina di persone con maschere bianche e guanti nella centralissima via Repubblica vicino alla fermata dell'autobus: è questa l'inconsueta situazione vista da chi si trovava a passare questa mattina verso le ore 11 in centro. Non si trattava di qualche spettacolo teatrale ma della protesta degli autisti della Tep contro i tagli previsti dalla manovra finanziaria varata dal Governo. I manifestanti, alcuni con le divise di lavoro e altri in abiti 'civili' hanno espresso il loro dissenso nei confronti dei tagli di fondi che andranno a colpire un settore già in crisi.

La protesta, iniziata in piazza Garibaldi si è conclusa in via Repubblica: in attesa dell'arrivo dei bus i partecipanti spiegavano la ragioni della protesta ai cittadini, una volta arrivato l'autobus salivano, facevano un giro dentro e poi scendevano. 'Smascheriamo la finanziaria' è il nome della protesta indetta dalla Cgil contro la decisione di ridurre da 900 a 400 milioni i fondi destinati alle Regioni per il trasporto pubblico. Secondo il sindacato di Parma l'impatto sull'occupazione sarà letale con il rischio di perdita di circa il 50% dei 600 dipendenti totali della Tep.


 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

  • Cronaca

    Bonaccini: "E' l'inizio della terza ondata: non possiamo mollare ora"

  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento