menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto ecologiche, Federconsumatori: "Il Comune apra le Ztl ai non residenti"

Il presidente Ermanno Ianelli: "Ad oggi le richieste di chiarimento sono state del tutto ignorate. Sollecitiamo nuovamente l'amministrazione a prendere in seria considerazione la disparità di trattamento

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del presidente di Federconsumatori Parma, Ermanno Ianelli.

"Gent.mo sig. Direttore,
continuano ad arrivare alla sede Federconsumatori di Parma utenti che lamentano di non avere accesso alle zone ZTL e di aver ricevuto multe per accessi sebbene posseggano automobili a Gpl o a Gas metano e comunque a basso o nullo impatto ambientale.
Non tutti, infatti, sono opportunamente informati del fatto che il Comune ha istituito il permesso Auto Amica Ambiente, che consente ai possessori di auto ecologiche di poter circolare liberamente in tutte le ZTL ma solamente se residenti nel Comune di Parma.

Nonostante Federconsumatori abbia già rappresentato al Comune la situazione, ad oggi le richieste di chiarimento sono state del tutto ignorate.
Sollecitiamo nuovamente il Comune di Parma a prendere in seria considerazione la disparità di trattamento che sta continuando a portare avanti nei confronti dei non residenti in città possessori di automobili a Gpl, Gas Metano o ibride, al fine di consentire anche a questi, come in tutte le altre città italiane, di ottenere l’accesso alle ZTL, il cui scopo sarebbe proprio quello di tutelare l'ambiente".

Ermanno Ianelli
Presidente Federconsumatori Parma

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

  • Cronaca

    Confartigianato: "A disposizione le nostre sedi per le vaccinazioni"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento