menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto incendiata a Salsomaggiore: avvertimento o ritorsione?

Le indagini dei carabinieri, che hanno interrogato il proprietario della Fiat 500 e altre persone, sono in corso: è battuta anche la pista della criminalità organizzata

Non è il primo caso sospetto di incendio doloso di autovetture a Salsomaggiore e non sarebbe una novità se le indagini, condotte dai carabinieri di Salsomaggiore Terme, portassero a scoprire che l'azione messa in atto da ignoti nella notte tra lunedì e martedì, sia in qualche modo legata a ritorsioni o regolamenti di conti. La matrice dolosa è certa: la relazione che verrà stilata dai Vigili del Fuoco di Fidenza sarà utile agli inquirenti per approfondire l'episodio. Per ora si tratta solo di ipotesi investigative: i carabinieri non escludono nessuna pista e si continua ad indagare a 360 gradi. In questi giorni i militari hanno interrogato il proprietario dell'autovettura ed altre persone. La notizia dell'incendio ci era giunta da alcuni lettori che, dopo aver sentito gli scoppi -delle gomme, dei vetri e perfino del cofano, ci aveva scritto per segnalarci il fatto. Ora gli inquirenti, ricostruendo tutti i dettagli, dovranno capire se il gesto doloso possa in qualche modo essere collegato a possibili regolaementi di conti, ritorsioni o avvertimenti. Il riserbo, per ora, è massimo. L'auto era parcheggiata in via Firenze ed è stata incendiata verso mezzanotte: sembra che nessuno dei residenti abbia visto persone allontanarsi dal luogo dell'incendio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento