rotate-mobile
Cronaca

Estorsione a Parma: minacce e pressioni a un concessionario auto costretto a "pagare" oltre 14mila euro. Arrestati due senegalesi

I carabinieri della Stazione di Parma Oltretorrente hanno arrestato due africani di 27 e 25 anni

I carabinieri della Stazione di Parma Oltretorrente hanno arrestato due cittadini senegalesi di 27 e 25 anni, presunti autori di estorsione ai danni di un concessionario auto della città. La vittima, presentatosi in caserma ha sporto denuncia dichiarando di essere oggetto, da inizio gennaio, di minacce e di essere stato costretto a versare quasi 7.300 euro. A seguito di ulteriori chiamate, messaggi, frequenti incursioni sul posto di lavoro e una richiesta di altri 7mila euro ha deciso di denunciare il tutto.

I militari, concordato l’incontro per la consegna di una parte della cifra, si sono appostati nei pressi ed all’interno del concessionario. I due, una volta usciti da una porta laterale, con la busta con il denaro, sono stati fermati per essere identificati.

Il 27enne, accortosi della presenza dei carabinieri, ha tentato di disfarsi dell’involucro lanciandolo vicino alla propria vettura. Condotti in caserma al termine delle formalità di rito, sono stati tratti in arresto ed associati alla casa circondariale di Parma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione a Parma: minacce e pressioni a un concessionario auto costretto a "pagare" oltre 14mila euro. Arrestati due senegalesi

ParmaToday è in caricamento