Blocco del traffico di domenica. Bus: biglietto unico e linee intensificate

In occasione del blocco del traffico di domenica 19 gennaio 2014, entro l’anello delle tangenziali, dalle 8.30 alle 18.30, il Comune, in collaborazione con Smt – Società per la mobilità e il trasporto Spa e Tep, ha previsto alcune agevolazioni per quanto riguarda il trasporto pubblico locale

In occasione del blocco del traffico di domenica 19 gennaio 2014, entro l’anello delle tangenziali, dalle 8.30 alle 18.30, il Comune, in collaborazione con Smt – Società per la mobilità e il trasporto Spa e Tep, ha previsto alcune agevolazioni per quanto riguarda il trasporto pubblico locale con il potenziamento di alcune linee di autobus e la previsione di un biglietto unico per l’intera giornata.
 
Il blocco è esteso alle auto Euro 3 ed Euro 4 e rientra nel piano delle chiusure al traffico concordato con la Regione. Cade in un momento particolarmente delicato tanto che, a fronte degli sforamenti fino ad oggi verificatesi dall’inizio dell’anno, l’Amministrazione sarebbe stata costretta comunque a chiudere al traffico. Dall’inizio del nuovo anno (2014), infatti, sono stati ben 10 gli sforamenti, su 13 giorni, di cui 7 consecutivi dal 7 al 13 gennaio. Il picco massimo di inquinamento si è  registrato sabato 11 gennaio, in cui si è raggiunto il valore di 89 µg/m3  (a fronte di limite di legge pari a 50 µg/m3 ). In Regione i 7 sforamenti consecutivi sono  stati raggiunti, oltre che da Parma, solo da Forlì-Cesena. Il 2013 si è chiuso con 80 giornate in cui i livelli di PM 10 sono risultati superiori ai limiti di legge, a fronte di un numero massimo annuo di giornate di sforamenti consentiti pari a 35 all’anno.
 
AGEVOLAZIONI PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE - Per favorire la mobilità collettiva, pur in presenza di forti limitazioni alla circolazione delle auto private, il Comune di Parma, col supporto di Tep e SMTP, ha attivato una serie di misure volte a permettere ai cittadini di muoversi agevolmente in centro. Le principali linee urbane, infatti, saranno intensificate, specialmente sull'asse nord-sud e est-ovest. Coloro che raggiungeranno la città dai comuni della provincia potranno, dunque, lasciare l'auto ai parcheggi scambiatori e servirsi del bus per raggiungere in pochi minuti le vie del centro. In particolare: - sull'asse est-ovest le linee 3 e 5 avranno frequenza doppia tra le 9.30 e le 19.30, con una corsa ogni 15  minuti. Tutte le corse della linea 3 raggiungeranno i parcheggi scambiatori est e ovest. Nel pomeriggio, sull'asse nord-sud saranno le linee 2 e 7 a collegare rispettivamente i parcheggi scambiatori nord e sud con una corsa ogni 15 minuti da e per la città, dalle 14.30 alle 19.30.
 
Si ricorda, inoltre, che per tutta la giornata di domenica sarà possibile viaggiare sull'intera rete urbana timbrando un unico biglietto, valido su tutte le linee diurne e semi notturne (2N e 4N) per un numero illimitato di corse e senza vincoli di durata. È escluso dalla validità del biglietto unico il servizio a chiamata Prontobus. Il potenziamento dei servizi sarà possibile in virtù della disponibilità del Comune di Parma a farsi carico dei maggiori costi previsti rispetto al normale servizio festivo, per far sì che l'uso del trasporto pubblico sia vissuto dai cittadini come l'opportunità più comoda per muoversi in centro.
  
PARCHEGGI – La deroga al blocco del traffico è prevista anche per gli assi viabilistici che permettono di raggiungere i parcheggi scambiatori interni, con la possibilità di accesso garantito ai seguenti parcheggi scambiatori: Palasport, Esselunga e Cavagnari. Novità da questa stagione, si potrà usufruire anche del parcheggio Toschi.
 
DEROGHE PRINCIPALI – Per il blocco di domenica 19 gennaio 2014 valgono le seguenti deroghe: Car pooling – è prevista la possibilità di circolare per i mezzi con a bordo 3 persone se omologati a 4 o più posti, e con almeno 2 persone se omologati a 2/3 posti. Via libera alla circolazione per i veicoli alimentati a metano/gpl. Possono circolare gli autoveicoli ad alimentazione elettrica o ibrida. Car sharing  - E’ consentito l’utilizzo dell’auto condivisa. Circolazione ammessa anche per i mezzi di emergenza e di soccorso, oltre ai mezzi di per la sicurezza pubblica, taxi, gli autoveicoli diretti ad alberghi della città, mezzi ufficialmente adibiti al trasporto dei portatori di handicap e mezzi privati con a bordo portatori di handicap in possesso di apposito contrassegno, la deroga è prevista anche per gli ultra settantenni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Sanzioni. In caso d’inosservanza delle disposizioni dei provvedimenti è prevista la sanzione amministrativa di 163 euro, con la possibilità di beneficiare di una riduzione della multa pari al 30%, pagando la multa entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale della violazione al codice della strada che prevede il pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento